Tumori cerebrali: come affrontarli?

Autore: Dott. Paolo Buffatti
Pubblicato: | Aggiornato: 08/02/2022
Editor: Marta Buonomano

Il nostro esperto in Neurochirurgia ci spiega come riconoscere e curare i tumori cerebrali

Che cosa sono i tumori cerebrali?

paziente dal neurologoUn tumore cerebrale è una neoplasia che si caratterizza per l’accumulo di una massa di cellule anomale dentro il cervello ed è dovuto da una mutazione genetica.

Possiamo dividere come segue i tumori al cervello secondo la modalità in cui si sviluppano:

  • Tumore primario: nasce in modo spontaneo nel cervello;
  • Tumore secondario: si tratta di una neoplasia che nasce a causa di metastasi, ovvero come riproduzione dentro al cervello di un tumore localizzato lontano dallo stesso (per esempio nei polmoni);

Un altro tipo di classificazione è quello basato sul grado di diffusione del tumore:

  • Tumore benigno: lo sviluppo del cancro è lento, ma potrebbe portare alla trasformazione dello stesso in tumore maligno;
  • Tumore maligno: in questo caso, la neoplasia si diffonde rapidamente.

Quali sono le cause dei tumori cerebrali?

I tumori cerebrali sono causati da una mutazione genetica, che determina una crescita anomala delle cellule cerebrali.

Vi sono alcuni fattori di rischio che favoriscono l’insorgenza di tumore al cervello:

  • Pazienti che soffrono di patologie quali la sclerosi tuberosa, la neurofibromatosi, la sindrome di Turcot, etc;
  • Pazienti di terza età;
  • Pazienti che sono stati esposti a radiazioni ionizzanti in passato, per esempio per ragioni terapeutiche;
  • Familiarità: è più probabile soffrire di tumore al cervello quando qualcuno della propria famiglia è stato già colpito da neoplasia cerebrale in passato.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più diffusi (che variano in base alla localizzazione e alla gravità del tumore) sono:

  • donna con mal di testaMal di testa di origine inspiegabile, che si intensificano con il passare del tempo;
  • Senso di spossatezza;
  • Cambiamenti improvvisi della personalità del paziente;
  • Perdita del senso dell’olfatto;
  • Disturbi alla vista, calo delle capacità visive e della visione periferica;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Eventi epilettici;
  • Senso di confusione;
  • Problemi di equilibrio;
  • Disturbi uditivi.

Come vengono diagnosticati?

I test che vengono abitualmente usati per diagnosticare un tumore al cervello sono i seguenti:

  • Visita neurologica, che comprende una valutazione dell’equilibrio e delle capacità visive, uditive e coordinatorie;
  • TAC, PET o Risonanza magnetica nucleare: servono a confermare dove sia localizzato il tumore e se questo è di tipo primario o secondario;
  • Biopsia cerebrale: quando la presenza del tumore è stata già accertata, si procede al prelievo di un campione di materiale tumorale per determinare se il cancro è benigno o maligno.

Quali sono i trattamenti?

I trattamenti che seguono possono essere combinati tra loro per sconfiggere il tumore nel modo più efficace.

  • uomo con mal di testaQuando è possibile effettuare la terapia chirurgica, questa viene sempre eseguita in anestesia generale;
  • Il paziente può essere sottoposto a radioterapia (spesso utilizzata nel caso di tumori secondari dovuti a metastasi) o brachiterapia (usata d’abitudine per trattare neoplasie di tipo primario);
  • La chemioterapia si caratterizza per l’assunzione per via orale o endovenosa di farmaci chemioterapici;
  • La radiochirurgia è una tecnica che prevede di colpire la lesione cerebrale con raggi X ad alta intensità; ha il vantaggio di poter essere eseguita anche quando il tumore si trova in un’area del cervello difficile o impossibile da raggiungere tramite la chirurgia classica;
  • La terapia farmacologica mirata permette di colpire solamente le cellule tumorali, risparmiando quelle sane;
  • Dopo le terapie sopra descritte, è importante che il paziente segua con attenzione la terapia di riabilitazione prescritta dal proprio medico.

Dott. Paolo Buffatti
Neurochirurgia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.