Aneurisma aorta

Specializzazione di Cardiochirurgia

Che cos’è l’aneurisma dell’aorta?

Con aneurisma dell’aorta si intende una dilatazione anomala progressiva e permanente di una parte dell’aorta, che porta ad un suo indebolimento e, in alcuni casi, anche alla rottura. L’aneurisma può verificarsi con la stessa dinamica tanto nel tratto addominale (aneurisma dell’aorta addominale) quanto in quello toracico (aneurisma dell’aorta toracico): la parte dell’aorta colpita da aneurisma si dilata, indebolendo la parete e causando un aumento della pressione sanguigna che può provarne la rottura.    

Prognosi della malattia

Chiunque soffra di aneurisma dell’aorta risulta essere in pericolo di vita perché l’aorta potrebbe rompersi improvvisamente o perché può causare la formazione di un embolo con conseguente ictus o attacco di cuore.   

Sintomi dell’aneurisma dell’aorta

Solitamente l’aneurisma non presenta sintomi fino al momento in cui non raggiunge grandi dimensioni o addirittura la rottura. In questi casi, i principali sintomi che si possono presentare sono difficoltà a respirare e ad ingerire cibo, cambio del tono della voce, dolori lombari e al petto, e un abbassamento della pressione sanguigna.

Nel caso in cui l’aneurisma non sia tanto grande da rompersi, è possibile diagnosticarlo previamente durante un’ecografia addominale (nel caso di un aneurisma addominale) o un elettrocardiogramma (nel caso di un aneurisma toracico).  

Diagnosi per l’aneurisma dell’aorta

Per la diagnosi dell’aneurisma dell’aorta, oltre all’esame obiettivo, è utile effettuare i seguenti test:

Quali sono le cause dell’aneurisma dell’aorta

  • Le principali cause della formazione di un aneurisma sono:
  • Invecchiamento
  • Ipertensione
  • Aterosclerosi
  • Tabacco
  • Aortite
  • Malattie genetiche del tessuto connettivo

Si può prevenire?

Per prevenire l’aneurisma dell’aorta si consiglia di evitare di fumare e mantenere un corretto livello della pressione e del colesterolo ematico.

Trattamenti per l’aneurisma dell’aorta

Nel caso in cui l’aneurisma sia di piccole dimensioni, si consiglia un monitoraggio periodico dell’evoluzione e una cura che prevede la somministrazione di farmaci e uno stile di vita sano. Quando l’aneurisma è di grande dimensioni, bisogna ricorrere alla chirurgia tradizionale (resezione del tratto di aorta dilatato e sostituzione con un innesto di materiale sintetico) o alla chirurgia endovascolare (inserimento di una protesi metallica che rinforza le pareti indebolite). 

A quale specialista rivolgersi?

In caso di aneurisma dell’aorta, rivolgersi ad un esperto in cardiochirurgia, cardiologia, chirurgia vascolare e medicina interna.

Video collegati a Aneurisma aorta


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies