Ascesso anale

Specializzazione di Colonproctologia

Che cosa è l'ascesso anale?

Un ascesso anale o anorettale è un cumulo di pus nell'ano e nel retto.

Sintomi dell’ascesso anale

I sintomi principali sono: gonfiore intorno all'ano, accompagnato da dolore intenso e costante, accentuato durante i movimenti intestinali.

Inoltre, possono verificarsi altri sintomi come:

  • Costipazione
  • Secrezione di pus dall'ano
  • Stanchezza, febbre, brividi e anche sudorazione notturna
  • Tessuto indurito, rosso e doloroso nell'area anale
  • Nei neonati, irritazione e irrequietezza, per via della protuberanza rossa e gonfia attorno all'ano

Quali sono le cause dell'ascesso anale

Ci sono diverse cause per l'ascesso anorettale:

Inoltre, ci sono alcuni fattori che possono aumentare il rischio di ascesso anale:

Si può prevenire?

Somministrare un trattamento precoce ed evitare le malattie trasmesse sessualmente possono essere misure di prevenzione degli ascessi anali. Quindi è essenziale l'uso di preservativi, anche nel sesso anale.

Nei neonati e nei bambini, i cambiamenti frequenti del pannolino e la corretta pulizia possono aiutare a prevenire l'ascesso e le fistole anali.

Trattamenti per l’ascesso anale

L'ascesso anale non scompare da solo e non può essere trattato con antibiotici, pertanto è necessario un intervento di chirurgia per aprire e scaricare l'ascesso. Di solito questo è un intervento ambulatoriale, quindi il paziente torna a casa nello stesso giorno dell'operazione.

Dopo l'intervento il paziente dovrà fare bagni tiepidi, seduto in una vasca o bidè con acqua tiepida. Questo aiuterà ad alleviare il dolore, ridurre l'infiammazione e facilitare il drenaggio, in quanto gli ascessi di solito non si chiudono fintanto che non arrivano a drenare tutto il pus.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies