Ascesso anale

Specializzazione di Colonproctologia

L’ascesso anale consiste in una raccolta di pus in prossimità dell’ano o del retto. Ciò nasce da una infiammazione delle ghiandole situate nel canale anale le quali sono predisposte a facilitare il transito delle feci. Tale ascesso, in casi statisticamente rari, può evolversi in una fistola, una pustola che per localizzazione e sintomatologia condiziona sensibilmente le attività quotidiane di chi ne soffre. Tuttavia, grazie alla maggiore attenzione dei pazienti e ai migliori trattamenti odierni, sono pochi i casi di fistole complesse. Il trattamento dell’ascesso anale prevede una incisione e il drenaggio della fistola in modo da eliminare temporaneamente il dolore. Generalmente l’intervento è di tipo ambulatoriale e, solo nei casi più complessi o per i pazienti che soffrono di diabete o immunodepressione, è previsto un ricovero ospedaliero al quale seguirà, una volta eseguito l’intervento, una terapia antibiotica, quest’ultima utilizzata comunque alla prima manifestazione della patologia.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies