Cicatrici cheloidee

Che cosa sono le cicatrici cheloidee?

Le cicatrici cheloidee si formano durante la guarigione delle ferite. La ferita secerna troppi fattori di crescita e provoca una crescita anomala della cicatrice che di solito è grande e rossa. La cicatrice cheloide e la cicatrice ipertrofica non sono la stessa cosa. Queste sono meno spesse e deformate.

Prognosi della malattia

La prognosi è buona se viene eseguito il trattamento raccomandato dal dermatologo e viene seguita una cura specifica, tra cui:

  • Utilizzare una protezione solare con elevato fattore di protezione;
  • Cerotti o gel curativi di silicone;
  • Pomate, creme, siero ed oli ad azione cicatrizzante, idratante e riparatrice.

Comunque, lo specialista consiglierà individualmente il miglior trattamento da seguire a casa dopo aver valutato il caso in concreto.

Sintomi delle cicatrici cheloidee

Le cicatrici cheloidee presentano i seguenti sintomi:

  • Appaiono e crescono lentamente;
  • Iniziano con un color rosato o viola ed è più sollevata di una normale cicatrice;
  • Sono diverse dalla pelle circostante, possono essere morbide o dure;
  • Possono causare dolore, prurito e sensibilità nell'area.

Diagnosi per le cicatrici cheloidee

Lo specialista in Dermatologia può diagnosticare le cicatrici cheloidee semplicemente osservando la pelle. Inoltre, a volte può essere eseguita una biopsia per escludere altre patologie correlate al derma.

Quali sono le cause delle cicatrici cheloidee?

Le cause delle cicatrici cheloidee possono essere molto diverse. Dopo aver procurato una ferita sulla pelle, le cellule cercano di ripararla formando una cicatrice ed in alcuni casi il tessuto cicatriziale si forma dopo che la ferita guarisce. Non è ancora noto il motivo per cui ciò accade nella pelle di alcuni pazienti, ciò che è noto è che alcune lesioni cutanee possono causare un cheloide, come ad esempio:

  • Tagli
  • Ferite da puntura
  • Cicatrici per operazioni
  • Acne
  • Varicella
  • Punture di insetti
  • Perforazioni
  • Tatuaggi

Si può prevenire?

Ci sono persone che hanno maggiori probabilità di essere affetti da questo tipo di patologia, quindi dovrebbero controllare e / o decidere di non farsi un tatuaggio o piercing.

Le cicatrici cheloidee sono più probabili nelle persone latine, asiatiche o di colore, nelle persone di età inferiore ai 30 anni, nelle donne in gravidanza, durante la pubertà e nelle persone con precedenti familiari di cheloide

Trattamenti per le cicatrici cheloidee

Il trattamento di questa patologia rimane una sfida per gli specialisti in Dermatologia. Oggi esistono trattamenti medici estetici per eliminare cicatrici di ogni tipo, incluse le cheloidee:

  • Il trattamento con cortisone è il più efficace per questo tipo di cicatrici. Consiste nella somministrazione mediante infiltrazioni di farmaci antinfiammatori direttamente nell'area della cicatrice. Per questo, sono necessarie diverse sessioni durante dei mesi, poiché si esegue una sessione mensile. Il risultato è progressivo e dopo le sessioni si osserva un miglioramento;
  • Altri trattamenti per le cicatrici cheloidee sono: laser, carbossiterapia, farmaci e cosmetici di uso topico. Inoltre, in casi estremi è possibile ricorrere all’asportazione della cicatrice mediante un intervento chirurgico.

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista che tratta questa patologia è il Dermatologo.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies