Edema maculare

Specializzazione di Oculistica

Che cos’è l’edema maculare?

L’edema maculare è una malattia oculare che causa l’accumulo di liquido nella macula, la parte dell’occhio che consente di avere una visione chiara e nitida. Trattandosi di un’area molto sensibile e rilevante dell’occhio, quando si verifica un accumulo di liquido la visione diminuisce e gli oggetti appaiono distorti. Può interessare solo alcune parti dell’occhio o l’intera area maculare. Si tratta di una patologia associata ai pazienti diabetici, in quanto è uno dei principali disagi visivi da questi avvertiti.

Prognosi della malattia

La prognosi varia molto in ciascuna situazione e conviene sempre consultare un oftalmologo specialista della retina per ottenere una diagnosi accurata insieme al trattamento più adatto.

Sintomi dell’edema maculare

I sintomi dell’edema maculare influenzano la visione centrale e possono comparire:
  • Visione offuscata
  • Distorsione delle linee
Se non trattato correttamente, il paziente può finire con l’avere una visione centrale molto limitata.

Diagnosi per l'edema maculare

Il metodo clinico più comune per diagnosticare se un paziente presenta o meno un edema maculare è l’esame clinico stereoscopico con il biomicroscopio, o lampada a fessura. Tuttavia, a volte è necessario ricorrere ad esami complementari di diagnostica per immagini:

Quali sono le cause dell’edema maculare?

Vi sono molte cause che possono portare all’edema maculare, benché spesso sia associato al diabete
Anche un intervento di chirurgia oculare può far aumentare il rischio di sviluppare un edema maculare a causa dell’irritazione dei vasi sanguigni che può consentire la fuoriuscita di liquidi. Un edema maculare che si sviluppa dopo un intervento alla cataratta viene chiamato edema maculare cistoide (EMC).
Altre cause dell’edema maculare includono:
  • Degenerazione maculare correlata all’età
  • Uveite
  • Ostruzione nelle piccole vene della retina
  • Lesioni all’occhio
  • Effetti collaterali di determinati farmaci
  • Alcuni tumori dell’occhio
  • Determinate malattie genetiche, tra cui un tipo di distrofia maculare

Si può prevenire?

Un buon controllo dei fattori predisponenti, come, tra gli altri, il diabete mellito o l’ipertensione arteriosa, è essenziale.

Trattamenti per l’edema maculare

Il trattamento dell’edema maculare dipenderà dalla causa, dal grado della sua evoluzione e dal fatto se sia di tipo focale o diffuso. A seconda dei diversi casi è possibile seguire questi trattamenti:
  • Trattamento farmacologico con colliri o iniezioni intraoculari e perioculari, il cui obiettivo è quello di sigillare le perdite di liquido dalla macula
  • Fotocoagulazione laser dei punti dei vasi sanguigni in cui si verifica una perdita di liquido che si accumula nella macula alterandone la funzionalità.
  • Intervento di vitrectomia: questo trattamento viene utilizzato nei casi più gravi.

A quale specialista rivolgersi?

L’oftalmologo ha il compito di prevenire, diagnosticare e trattare le malattie che colpiscono gli occhi e la capacità visiva del paziente, come nel caso della degenerazione maculare. Gli occhi sono l’organo essenziale della visione e, nel corso della vita, possono essere interessati da anomalie di vario tipo. L’oftalmologia ha come obiettivo quello di preservare la capacità visiva del paziente, attraverso tecniche di trattamento medico, chirurgia o con l’aiuto di accessori esterni, come gli occhiali o le lenti a contatto.

Video collegati a Edema maculare


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies