Incontinenza anale

Specializzazione di Gastroenterologia

Che cos’è l’incontinenza fecale?

L’incontinenza fecale descrive una perdita di controllo sulla defecazione, che fa sì che il paziente si imbratti senza volerlo. Si ritiene che almeno una persona su dieci soffrirà anche solo in parte di incontinenza fecale nel corso della propria vita, ma non vi è nulla di cui vergognarsi. Di solito l’incontinenza è sintomatica di un altro problema o condizione sottostante, e non fa parte del normale processo di invecchiamento. Solitamente non scompare da sé, ma può essere trattata in modo efficace, riuscendo spesso a curarla. È pertanto sempre meglio consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista.

Sintomi dell’incontinenza fecale

Normalmente l’incontinenza fecale in sé è solo un sintomo, non una diagnosi. Potrebbe manifestarsi come una necessità improvvisa di andare in bagno, senza che il paziente sia in grado di farlo in tempo (incontinenza fecale d’urgenza). Tuttavia, altri pazienti non avvertono nulla prima di imbrattarsi e non provano alcuna sensazione quando le feci fuoriescono (incontinenza passiva). Anche le flatulenze possono causare una leggera incontinenza passiva.

Quali sono le cause delll’incontinenza fecale?

La maggior parte dei casi di incontinenza fecale è provocata da attacchi di diarrea o, al contrario, dalla costipazione. Un’altra causa frequente è l’indebolimento dello sfintere anale (l’anello muscolare che apre e chiude l’ano).
Anche delle cause di lungo corso, come il diabete, la sclerosi multipla (SM), la spina bifida e finanche la demenza possono provocare l’incontinenza fecale.

Si può prevenire?

Seguire una dieta e uno stile di vita sani può aiutare a ridurre le probabilità di soffrire di diarrea o costipazione, che sono le cause principali dell’incontinenza fecale. Così facendo è inoltre possibile prevenire il diabete di tipo 2. Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che prevenire tali problemi sia effettivamente possibile, come non è possibile fare nulla per prevenire cause quali la SM o la demenza.  

Trattamenti per l’incontinenza fecale

Fortunatamente l’incontinenza fecale è assolutamente trattabile e la maggior parte dei pazienti sarà in grado di mantenere una funzionalità intestinale normale per il resto della vita. I diversi trattamenti includono:

  • Esercizi per rafforzare i muscoli intestinali e lo sfintere anale.
  • Modifiche a dieta e stile di vita: una dieta e uno stile di vita più sani sono in grado di prevenire la diarrea e la costipazione.
  • Anche i farmaci possono, a seconda della causa, essere utili per trattare la diarrea e la costipazione.
  • Esistono varie opzioni chirurgiche.
  • Prodotti per l’incontinenza, come tappi anali e tamponi per l’incontinenza possono aiutare a gestire i sintomi fino a quando non venga ripreso il controllo.
  • In molti casi l’incontinenza può essere curata, ma, anche in caso contrario, è comunque possibile in generale migliorare in parte il controllo dell’intestino e migliorare significativamente i sintomi.

Video collegati a Incontinenza anale


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies