Metastasi ossee

Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia

Che cosa sono le metastasi ossee?

Le metastasi ossee rappresentano una conseguenza di neoplasie maligne che si manifestano principalmente nelle aree del bacino, della colonna vertebrale, del cranio, delle gambe e delle braccia anche se in realtà possono interessare qualsiasi distretto dello scheletro. Le cellule tumorali del tumore primitivo migrano verso le ossa, generando un processo di proliferazione. Quando le cellule tumorali migrano da tumori del polmone, dal rene, dalla tiroide e dal colon favoriscono la distruzione dell’osso (metastasi ossee osteolitiche). Se invece, le cellule tumorali migrano da tumori della prostata, dello stomaco o della vescica, la struttura ossea colpita dalle cellule tumorali si mostrerà debole e deformata.

Sintomi delle metastasi ossee

I principali sintomi delle metastasi ossee possono condizionare fortemente la qualità della vita del paziente e sono rappresentati da:

  • Dolore osseo
  • Fratture ossee
  • Debolezza ossea
  • Anemia
  • Ipercalcemia
  • Compressione del midollo spinale
  • Incontinenza urinaria e fecale
  • Danni al sistema nervoso e conseguente paralisi di gambe e/o delle braccia (metastasi della colonna vertebrale)

Diagnosi per le metastasi ossee

Le metastasi ossee possono essere diagnosticate sottoponendo il paziente ai seguenti esami:

In altri casi può essere utile sottoporre il paziente ad altre tecniche di imaging:

Quali sono le cause delle metastasi ossee?

La causa principale delle metastasi ossee è la migrazione delle cellule tumorali dalla sede principale del tumore primitivo verso altri organi, generando altre condizioni neoplastiche. Quando le cellule tumorali raggiungono le ossa, proliferano dando luogo alla metastasi ossea.

Trattamenti per le metastasi ossee

La terapia da adottare per il trattamento di una metastasi ossea dipende dalla loro estensione e dalla loro sede di sviluppo. Si cerca quindi di trattare il tumore primitivo, tentando di ridurre il dolore e i danni alle ossa. Il trattamento può comprendere:

  • Chirurgia per la stabilizzazione di un osso debole
  • Chirurgia per riparare la frattura di un osso
  • Radioterapia
  • Assunzione di farmaci che controllare il dolore
  • Assunzione di farmaci per limitare la diffusione della patologia

Le metastasi ossee, nonostante i progressi scientifici che ne migliorano la qualità di vita del paziente, purtroppo non sono curabili. Nella maggior parte dei casi, durante la fase di diagnosi, il tumore si è già sviluppato in altre sedi.

A quale specialista rivolgersi?

Gli specialisti che trattano le metastasi ossee sono esperti in Oncologia, Radiologia, Ortopedia e Traumatologia.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies