Tecniche di riproduzione assistita

Specializzazione di Procreazione assistita

Cos’è la riproduzione assistita?

La riproduzione assistita, conosciuta anche come fecondazione assistita o fecondazione artificiale, è una tecnica utilizzata che, attraverso l’unione artificiale di sperma ed ovociti, favorisce il concepimento nelle coppie che non sono in grado di procreare naturalmente.

Perché si ricorre alle tecniche di riproduzione assistita? 

Le coppie ricorrono alle tecniche di riproduzione assistita quando non sono in grado di procreare naturalmente per problemi di infertilità. I principali fattori di infertilità sono:

  • Fattori genetici (es. trombofilia)
  • Età avanzata
  • Squilibri ormonali dati da obesità o eccessiva magrezza
  • Abuso di alcool e fumo
  • Malattie sessuali
  • Alterazioni del metabolismo
  • Uso di droghe
  • Interventi chirurgici o trattamenti di radio o chemioterapia

In cosa consistono le tecniche di riproduzione assistita?

La riproduzione assistita può essere eseguita attraverso varie tecniche di diverso grado di invasività e complessità. L’opzione terapeutica migliore viene scelta in base al quadro clinico di ogni coppia. In Italia queste tecniche sono state suddivise in tecniche di I livello e tecniche di II e III livello:

  • Tecniche di I livello

Inseminazione intrauterina: questa tecnica prevede una terapia ormonale ed il monitoraggio dell’ovulazione per la donna e l’utilizzo del seme maschile che verrà introdotto nell’utero artificialmente

  • Tecniche di II e III livello
  1. Fecondazione in vitro embryo transfer (FIVET) o in vitro fertilization (IVF): questa tecnica è molto delicata e prevede una terapia ormonale per favorire la produzione i ovociti, i quali verranno poi prelevati chirurgicamente, inseminati e fecondati in laboratorio, per poi sviluppare degli embrioni che verranno trasferiti nell’utero.
  2. Iniezione intracitoplasmatica di un singolo spermatozoo (ICSI): questa tecnica è simile alla FIVET fino al momento della fecondazione che in questo caso avviene mediante un’iniezione diretta del singolo spermatozoo nel citoplasma dell’ovocita. È spesso utilizzata in caso di problemi di fertilità maschile.
  3. Gamete IntraFallopian Transfer (GIFT): è una tecnica poco utilizzata che si esegue con un’incisione sull’addome ed uno strumento a fibre ottiche. Nella tecnica GIFT gli ovociti non fertilizzati e il liquido seminale vengono trasferiti nelle Tube di Falloppio.
  4. Prelievi testicolari: si ricorre al prelievo di spermatozoi in caso di azoospermia. I metodi di prelievo di spermatozoi principali sono l’aspirazione percutanea di spermatozoi per via testicolare o dall’epididimo, l’estrazione di spermatozoi per via testicolare e l’aspirazione microchirurgica di spermatozoi dall’epididimo.
loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies