Timoma

Specializzazione di Chirurgia toracica

Che cos’è il timoma? 

Il timoma è un tumore che interessa le cellule epiteliali del timo, una ghiandola localizzata in prossimità dello sterno, più precisamente nella parte alta del mediastino anteriore. Si tratta di un tumore raro che generalmente interessa i pazienti con età compresa tra i 40 e i 70 anni di età, ma potrebbe comunque presentarsi a qualsiasi età con uguale distribuzione in entrambi i sessi.

A seconda dell’attività tumorale e del suo grado di crescita invasiva i timomi si possono distinguere in:

  • I Stadio: il tumore è incapsulato nel timo e le strutture circostanti non risultano invase;
  • II Stadio: il tumore ha invaso i tessuti adiposi circostanti e della pleura mediastinica;
  • III Stadio: il tumore ha invaso gli organi circostanti;
  • IV Stadio: il tumore presenta metastasi in altri organi, ha raggiunto il pericardio, la pleura, i vasi sanguigni e quelli linfatici.

Prognosi della malattia 

La prognosi del timoma dipende dall’attività tumorale stessa, generalmente lenta, dallo stadio in cui si trova il tumore dal momento della diagnosi. 

Sintomi del timoma

La maggior parte dei pazienti colpiti da timoma spesso non avverte sintomatologia.

Quando sono presenti, ritroviamo i seguenti sintomi:

  • Debolezza muscolare
  • Astenia
  • Disfonia
  • Disfagia
  • Dispnea
  • Dolore toracico
  • Dolori muscolari
  • Edema
  • Febbre
  • Ipotrofia Muscolare
  • Pancitopenia
  • Perdita di pesoradio
  • Raffreddore
  • Senso di soffocamento
  • Tosse

Diagnosi per il timoma

Ai fini di una diagnosi corretta sarà opportuno sottoporsi ad una radiografia toracica che permetterà quindi di osservare la neoplasia come una massa posizionata in prossimità del cuore e dei grossi vasi. Per determinare una corretta terapia dovrà, invece, essere effettuata una biopsia dei tessuti rimossi chirurgicamente e prescritta una TAC per determinare l’estensione della lesione.

Quali sono le cause del timoma

Le cause del timoma sono sconosciute pertanto non è ancora stato possibile identificare quali sono i fattori di rischio per questa malattia.

Si può prevenire?

Dal momento che non sono ancora state determinate le cause del timoma e resi noti i fattori di rischio, non è possibile definire delle misure di prevenzione specifiche per la patologia.

Trattamenti per il timoma 

I trattamenti del timoma dipendono dallo stadio del tumore, quindi dalla sua presentazione clinica e dalle condizioni salutari del paziente:

  • Chirurgia: rappresenta la terapia più utilizzata per l’asportazione completa del tumore timico;
  • Radioterapia: è il trattamento utilizzato (anche a seguito della resezione chirurgica completa del tumore) per uccidere le cellule tumorali ed evitare la loro proliferazione (anche nel caso di pazienti non operabili);
  • Chemioterapia: utilizzata per ridurre il tumore o per bloccarne la crescita.

A quale specialista rivolgersi?

Per una corretta diagnosi e cura del timoma è essenziale rivolgersi ad un chirurgo toracico o ad un oncologo.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies