Disfunzione erettile: cause, trattamenti e prevenzione

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

In Italia, la disfunzione erettile è un disturbo che colpisce quasi il 20% degli uomini fra i 20 ed i 75 anni d’età. I maggiori esperti in Andrologia ci parlano di questa patologia e delle sue possibili cause.

 

Che cos’è la disfunzione erettile?

La disfunzione rettile si definisce come l’incapacità di mantenere un erezione il tempo sufficiente per raggiungere l’orgasmo o per terminare un incontro sessuale in maniera soddisfacente. Possiamo parlare di disfunzione rettile quando si verificano le seguenti condizioni:

 

  1. L’erezione non è adeguata alla penetrazione per mancanza di rigidezza
  2. È impossibile mantenere l’erezione per tutta la durata del rapporto sessuale

 

Possibili cause della disfunzione erettile

La disfunzione erettile può essere originata da un ampio spettro di disturbi. Nell’80% dei casi, si tratta di cause organiche:

 

  • L’età: la disfunzione erettile è una patologia che, molto spesso, va in funzione dell’età. Nonostante questo, non bisogna commettere l’errore di pensare che tutti gli anziani soffrano di questo disturbo.
  • Malattie cardiovascolari: quasi un 70% dei pazienti che soffrono si angina pectoris o di una qualche coronaropatia, sperimentano, negli anni che precedono il diagnostico, dei problemi di erezione. Questo significa che questo disturbo può essere interpretato come un campanello d’allarme di una qualche malattia cardiovascolare nascosta.
  • Diabete: è molto frequente che i pazienti diabetici soffrano anche di disfunzione erettile. In questi casi, il trattamento è più difficoltoso.
  • Ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia
  • Ipertensione arteriale: la disfunzione rettile si associa tanto all’ipertensione quanto all’assunzione di farmaci antipertensivi
  • Cattive abitudini: tabagismo o alcolismo
  • Effetti collaterali provocati da farmaci
  • Malattie neurologiche
  • Alterazioni ormonali

 

Oltre a questi fattori, la disfunzione rettile può essere provocata da problemi psicologici:

 

 

Chi viene colpito dalla disfunzione erettile?

La disfunzione erettile colpisce, in Italia, quasi il 20% degli uomini fra i 20 ed i 75 anni. Questa percentuale aumenta progressivamente negli uomini maggiori di 60 anni.

Questa patologia ha un impatto molto negativo, sia sulla vita del paziente che su quella del suo partner. La disfunzione erettile causa sentimenti di ansia e vergogna, ed un trattamento adeguato può aiutare a migliorare l’autostima del paziente, così come le sue relazioni sociali e sessuali.  

 

Possibili trattamenti per curare la disfunzione erettile

Negli ultimi anni, ci sono stati dei progressi incredibile nei trattamenti per curare questa patologia. Attualmente, è possibile affermare che, in più del 95% dei casi, è possibile ritornare ad una vita sessualmente soddisfacente.

Il trattamento si realizza di forma graduale: per prima cosa è necessario che il paziente abbandoni tutte le cattive abitudini (tabacco, alcol, obesità, diabete etc.). Dopodiché, lo specialista farà un’analisi approfondita della cartella clinica e dello stato psicologico del paziente. Quando la causa è trattabile, allora si ricorrerà a trattamenti di:

 

·         Psico/sessoterapia

·         Trattamenti ormonali

·         Trattamenti chirurgici

 

Questo permetterà al paziente di recuperare la funzionalità del pene senza realizzare un trattamento cronico. Quando questo non è possibile, bisogna ricorrere ai seguenti trattamenti:

 

  • Assunzione di farmaci per via orale: si tratta di farmaci con un livello di efficacia superiore all’80%, che potenziano la risposta fisiologica dell’organismo. Sono molto sicuri: hanno pochi effetti collaterali e non creano dipendenza fisica.
  • Terapia del vuoto: si tratta di dispositivi che sfruttano il vuoto creato da una pompetta aspirante per indurre un’erezione.

 

Infine, per quei pazienti che non rispondono positivamente a nessuno di questi trattamenti, si può provare con:

 

È possibile prevenire la disfunzione erettile?

Per prevenire la disfunzione erettile è necessario adottare delle sane abitudine di vita, che aiuteranno sia livello fisico che psicologico. Inoltre, l’educazione sessuale è molto importante: possedere informazioni reali sulle funzioni sessuali aiuterà il paziente a non creare aspettative irreali.

 

 

 

Articolo redatto con l’ausilio del Dottor Prieto, esperto in Andrologia

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Andrologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies