Sintomi, cause e trattamenti dell'Helicobacter Pylori

Che cos’è l'Helicobacter Pylori

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 17/08/2018
Editor: Top Doctors®

Un esperto in Gastroenterologia ci parla dell’Helicobacter Pylori, se è una cosa negativa la sua presenza nell’organismo, come deve essere curato nel caso in cui sia necessario eliminarlo e gli accorgimenti da mettere in atto per evitarne la diffusione

 

 


Perché è importante l’Helicobacter Pylori?

L’Helicobacter Pylori è importante perché, da quando fu scoperto circa 30 anni fa, si è scoperto essere fondamentale nell’apparizione delle ulcere, in particolar modo di quella del duodeno e dello stomaco. È inoltre correlato ad altre patologie, come per esempio la dispepsia, che si ha quando una persona avverte dolori allo stomaco pur non avendo una lesione allo stesso o l'intestino infiammato
L’Helicobacter Pylori è correlato anche alla gastrite, ed è importante sapere che questo batterio, nonostante sia presente nell’organismo di molte persone, occasionalmente può provocare disturbi digestivi. Questo è il motivo fondamentale per il quale l’Helicobacter, che è un batterio che è stato presente dentro di noi per molti anni, è importante conoscerlo e sapere come trattarlo. 

 

Avere l’Helicobacter Pylori è sempre una cosa negativa?

Dobbiamo considerare che approssimativamente quasi il 30 o il 40% della popolazione ha l’Helicobacter Pylori. Questo significa che tutte queste persone hanno disturbi digestivi o una malattia allo stomaco? La risposta è ovviamente negativa. Questo significa che l’Helicobacter Pylori in alcune persone non è rilevante, per cui non ci si deve necessariamente preoccupare, se è presente nel nostro organismo. 
Nonostante questo, è ovvio che nel caso ci si trovasse in sua presenza, verrebbe consigliato come trattarlo. In ogni caso, si può vivere anche con l’Helicobacter Pylori tutta la vita senza accusare problemi di alcun tipo, nonostante l’Organizzazione Mondiale della Sanità consigli di trattarlo in modo da prevenire malattie dell’apparato digerente

 

Qual è il trattamento adeguato?

L’Helicobacter Pylori è un batterio e pertanto il trattamento deve avvenire tramite antibiotici. Infatti non è sempre facile eliminarlo, principalmente per due motivi: innanzitutto perché sono necessari almeno due antibiotici differenti e inoltre perché è stato dimostrato che ci sono resistenze batteriche all’Helicobacter Pylori che non si eliminano per sempre in seguito al primo trattamento, e per questo alcuni pazienti hanno bisogno di sottoporsi a un secondo o addirittura un terzo trattamento. 

 

Come si trasmette l’Helicobacter Pylori?

L’Helicobacter Pylori quasi sempre si acquisisce durante l’infanzia e in questi casi la responsabilità si attribuisce alla contaminazione dell’acqua bevuta. Negli adulti, invece, è stato dimostrato che l’infezione può essere trasmessa da persona a persona, specialmente tramite la saliva, anche se questo caso è il meno frequente.

 

Come prevenire la trasmissione dell’Helicobacter Pylori

Per prevenire la trasmissione dell’Helicobacter Pylori nelle zone in via di sviluppo, è necessario che l’acqua non sia infetta. 
In aree come quella nella quale viviamo, non in via di sviluppo, la prevenzione è molto più difficile, specialmente per i soggetti adulti. A tal proposito, non si consiglia di effettuare studi familiari quando un suo membro risulta infettato da tale batterio, a meno che anche egli non presenti disturbi digestivi e mal di stomaco

 

Articolo redatto con la collaborazione del Dott. Fermín Mearin Manrique di Barcelona, specialista in Gastroenterologia.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies