Ulcera gastrica

Specializzazione di Gastroenterologia

Che cos’è l’ulcera gastrica?

Anche nota come ulcera peptica o ulcera dello stomaco, l’ulcera gastrica è una ferita che si forma nella mucosa che riveste lo stomaco o il duodeno, la prima parte dell’intestino tenue. Il sintomo più comune è il cosiddetto bruciore di stomaco, che può comparire tra i pasti o durante la notte e può durare per varie ore.

Prognosi della malattia

Si tratta di una malattia allo stomaco con una prognosi abbastanza lieve, dato che migliora da sola con i farmaci adeguati, il tempo e un cambiamento nello stile di vita (una dieta equilibrata, smettere di fumare, ridurre il consumo di bevande alcoliche).

Sintomi dell’ulcera gastrica

La sintomatologia dell’ulcera gastrica varia di persona in persona, e a volte può essere asintomatica, soprattutto nel caso di ulcere di piccole dimensioni. Il cosiddetto bruciore di stomaco può essere considerato il sintomo più comune dell’ulcera peptica, e può durare da pochi minuti a varie ore e comparire in modo intermittente durante giorni o settimane.

Altri sintomi comuni dell’ulcera peptica possono essere:

  • Sensazione di sazietà
  • Difficoltà a ingerire liquidi alle quantità abituali
  • Fame e sensazione di stomaco vuoto dopo aver mangiato
  • Nausea
  • Mal di stomaco

L’ulcera gastrica può provocare altri sintomi, meno comuni:

  • Gonfiore
  • Produzione di gas ed eruttazione
  • Mancanza di appetito
  • Sensazione di affaticamento
  • Vomito
  • Dolore al petto
  • Perdita di peso
  • Feci nere

Diagnosi per ulcera gastrica

Durante la visita medica, lo specialista porrà al paziente una serie di domande per indagare sintomatologia e anamnesi, oltre a condurre un esame fisico per controllare se lo stomaco è gonfio o dolente. Il medico ascolterà anche i suoni che si producono all’interno dell’addome tramite uno stetoscopio. L’ulcera può essere trattata con farmaci, e a partire da due settimane dopo l’inizio della terapia si può realizzare un’altra visita dato che, a quel punto, la situazione dovrebbe essere migliorata. Se i farmaci non funzionano, il medico può decidere di eseguire un’endoscopia superiore inserendo un tubo con una telecamera nella gola per esaminare lo stato dello stomaco. È anche possibile eseguire una biopsia.

Quali sono le cause dell’ulcera gastrica?

Si forma un’ulcera quando lo stomaco resta esposto e vulnerabile ai suoi propri acidi, in un momento in cui le difese sono indebolite. Ciò può avvenire per diversi motivi:

  • Predisposizione genetica
  • Assunzione di farmaci che hanno intaccato le difese del rivestimento della parete dello stomaco
  • Infezione causata dall’Helicobacter pylori
  • Consumo eccessivo di bevande alcoliche, che irritano la mucosa gastrica
  • Stress

Anche lo stile di vita del paziente può essere una causa dell’ulcera. In effetti, un’alimentazione poco equilibrata, ricca di grassi e zuccheri può aggravare i sintomi. Anche alimenti irritanti come caffeina, cibi piccanti o pepe possono accelerare l’ulcera, aggravandone i sintomi e facendo sì che progredisca e che compaiano o peggiorino altre malattie gastriche, come il reflusso gastroesofageo.

Si può prevenire?

L’ulcera gastrica è aggravata da tabacco e alcol. In passato si pensava che mangiare troppo e piccante generasse le ulcere; oggi si sa che lo stress è un fattore scatenante, e che fumare e bere eccessivamente contribuisce alla formazione delle ulcere. Bisogna sottolineare che una persona può convivere con un’ulcera, dal momento che la maggior parte guarisce in 8-10 settimane. Mantenendo una dieta equilibrata e abbandonando abitudini come il consumo di tabacco, caffè, alcol, cioccolato e altri alimenti si può evitare la sua comparsa. Aiuta anche evitare di mangiare tardi la sera.

In cosa consiste il trattamento?

Esistono diversi farmaci per trattare l’ulcera gastrica.

Se l’ulcera è causata dall’H. pylori, il trattamento raccomandato è quello noto come terapia tripla, una combinazione di antibiotici e subsalicilato di bismuto.

Altri farmaci che permettono di neutralizzare l’acidità dello stomaco e proteggerne la mucosa sono:

  • Inibitori della pompa protonica
  • Antagonisti dei recettori dell’istamina
  • Gastroprotettori

Se l’ulcera è causata dall’utilizzo di antiinfiammatori, senza che l’H. pylori sia presente, può essere opportuno ridurre o sospendere l’assunzione di farmaci o optare per un altro tipo di analgesico.

Quale specialista se ne occupa?

Ad occuparsi dell’ulcera gastrica è lo specialista in apparato digerente.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies