Deformità nasali

Specializzazione di Otorinolaringoiatria

Cosa sono le deformità nasali?

Le deformità nasali sono tutte quelle anomalie che alterano l’estetica o la funzione nasale. Sono molto più comuni di quanto si pensi e molti pazienti non si rivolgono a uno specialista in Otorinolaringoiatria. Tuttavia, essi affermano di respirare male e di soffrire di una deformità estetica. Anche le alterazioni estetiche, a volte, devono essere corrette per migliorare la funzionalità. Funzione ed estetica devono andare di pari passo ed è bene trattarle congiuntamente. Se le deformità sono estetiche, è necessario stabilire se esista un problema di eccesso o di difetto del dorso, se la punta del naso sia deformata o asimmetrica, oppure se il naso sia deviato lateralmente. In questo modo sarà possibile studiare e spiegare le alterazioni estetiche nasali. Se vi è un problema funzionale aggiunto, questo dev’essere trattato durante lo stesso intervento.
Le categorie più comuni di deformità sono:

  • Proiezione in eccesso del dorso nasale (naso a gobba). Si tratta di deformità che di solito sono accompagnate da una riduzione dell’angolo valvolare e non sempre hanno delle ripercussioni funzionali. Sono di origine congenita, causate da una crescita eccessiva del setto.
  • Difetto di proiezione del dorso (naso a sella). Può causare diversi problemi nel paziente, come fastidi nella respirazione, poiché si ha una riduzione della resistenza da parte di una valvola troppo estesa. L’origine può essere traumatica, collegata a malattie granulomatose o congenite.
  • Lateralizzazioni della piramide nasale. Di norma vanno associate alle deformità per eccesso del dorso nasale.
  • Lateralizzazione del setto nasale, con possibile ostruzione di una delle cavità nasali.

Vi possono essere anche altre deformità nasali di origine congenita, che possono comportare dei problemi nel paziente, come avere un naso grande, per il quale di solito non ci sono sintomi, oppure avere il naso piccolo o stretto, che può provocare un’insufficienza respiratoria.

Prognosi della malattia

Sebbene le deformità nasali possano provocare problemi respiratori, non si tratta di malformazioni che impediscono di compiere le attività quotidiane e non sono nemmeno eccessivamente gravi. Ad ogni modo, è certo che il paziente, respirando male continuamente, può avere problemi derivanti da questa condizione, come il non riuscire a riposare bene per un periodo prolungato, soffrire di possibili apnee del sonno… I problemi di respirazione nasale di solito si aggravano col tempo e l’età, man mano che i tessuti perdono la loro consistenza. Se la deformità nasale è estetica e permane nel tempo, essa verrà ulteriormente accentuata dall’invecchiamento naturale del corpo e delle strutture facciali.

Sintomi delle deformità nasali

Molte deformità nasali non presentano sintomi, per cui il paziente non si accorge di soffrirne. Tuttavia, altre deformità provocano sintomi come:

  • Ostruzione degli orifizi nasali, o soltanto di uno di questi. Questa condizione può rendere difficoltosa la respirazione e diventa più evidente quando il paziente ha il raffreddore o quando soffre di qualche allergia che può infiammare o restringere le cavità nasali.
  • Sanguinamento nasale. Se la superficie del naso del paziente si secca, egli può soffrire maggiormente di sanguinamenti nasali.
  • Dolore al viso. A volte una deformità nasale o un setto deviato può provocare dolore al viso.
  • Respirazione udibile o rumorosa durante il sonno. Si verifica se c’è un’infiammazione del tessuto interno del naso. È comune anche nei neonati e nei bambini con setto nasale deviato.
  • Ciclo nasale. Il naso si ostruisce da un lato all’altro, in modo alternato. Questa condizione è conosciuta come “ciclo nasale”. È una cosa normale, ma se molto frequente può indicare un’ostruzione anomala.
  • Preferenza per dormire su un lato. Alcune persone preferiscono dormire su un lato ben preciso, per migliorare la respirazione nasale durante la notte; ciò può essere dovuto a una deviazione del setto nasale.

Diagnosi per le deformità nasali

È importante che lo specialista esegua una diagnosi precisa e per questo motivo è importante determinare il problema che impedisce al paziente di respirare bene, oppure quali sono le deformità estetiche da correggere. In base a ciò sarà possibile stabilire se sia necessaria una visita dell’interno e dell’esterno del naso. Per analizzarlo dall’interno, si usa un fibroscopio, ovvero, una telecamera integrata a una fibra ottica flessibile. Questo dispositivo permette di osservare eventuali ostruzioni meccaniche oppure se il naso collassa quando il paziente respira. Con l’analisi interna ed esterna (eseguita personalmente dallo specialista) si potrà stabilire la diagnosi dei problemi estetici e funzionali da cui il paziente è affetto. A partire da quel momento si parlerà con il paziente degli aspetti da trattare, delle tecniche chirurgiche da applicare e del percorso da seguire.

Quali sono le cause delle malformazioni nasali?

Le cause delle deformità nasali possono essere provocate da:

  • Patologie da cui si è affetti sin dalla nascita, manifestatesi durante lo sviluppo fetale e scoperte solo al momento della nascita.
  • Lesioni del naso. Qualsiasi deformità può essere causata da una lesione dell’organo nasale. Nei neonati ciò può essere accaduto durante il parto. Nei bambini e negli adulti sono molti gli incidenti che possono provocare la suddetta lesione e anche i traumi negli sport di contatto sono molto frequenti.
  • Congenite. A volte le deformità nasali fanno parte del normale sviluppo delle persone, le quali hanno ereditato la conformazione nasale dai propri genitori.

Trattamenti per le deformità nasali

L’unico trattamento utile e definitivo a lungo termine è la chirurgia, ovvero, la rinoplastica. Sebbene attualmente siano state messe a punto delle sostanze da iniettare nella pelle, per modificare il contorno del naso, i risultati sono inconsistenti e poco prevedibili nel tempo. Per tale ragione, la miglior soluzione rimane la rinoplastica. Attualmente si tratta di interventi poco dolorosi e traumatici. Affinché l’intervento riesca, lo specialista deve pianificare e personalizzare completamente l’operazione, poiché ogni naso è diverso dall’altro. A seconda della gravità si possono utilizzare diverse manovre chirurgiche per migliorare l’aspetto e la funzione nasale. L’intervento dovrebbe durare un’ora e mezza o due ore, se si deve correggere il difetto funzionale ed estetico. Normalmente il paziente viene dimesso il giorno stesso dell’intervento e i risultati definitivi potranno essere osservati dopo 3-4 mesi.

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista che si occupa delle deformità nasali è, principalmente, l’esperto in Otorinolaringoiatria. È lui a conoscere il naso, la sua anatomia e il suo funzionamento, nonché le patologie associate ai problemi nasali. A volte, le rinoplastiche vengono eseguite da uno specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva e, in particolare, da un chirurgo specializzato proprio in tale ambito.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies