Falloplastica


Specializzazione di Chirurgia plastica e estetica

Cos’è la falloplastica?

La Falloplastica è un intervento chirurgico richiesto da pazienti che vogliono correggere patologie o modificare le dimensioni del proprio pene, che vogliono cambiare il proprio sesso o ricostruire l’intero apparato genitale. Esistono dunque due tipi di falloplastica: l’intervento di chirurgia plastica per modificare, allungare e/o ingrandire il pene (richiesta soprattutto in caso di micropene) e l’intervento di chirurgia ricostruttiva genitale per ottenere il passaggio del cambio di sesso da donna a uomo. L’intervento ha la durata di circa un’ora e viene eseguito in anestesia locoregionale.

Perché si esegue?

Si ricorre alla chirurgia del pene per correggere malformazioni o curare patologie come ipospadia, fimosi, micropene o pene curvo, che ostacolano o impediscono una corretta penetrazione durante l’atto sessuale. Inoltre, la falloplastica può essere richiesta per ricostruire l’intero apparato genitale a seguito di traumi o per cambiare sesso.

In cosa consiste?

Esistono vari tipi di chirurgia del pene:

  • Allungamento del pene: questo intervento consiste nella sezione del legamento sospensorio del pene in modo da rendere visibile una parte del pene che prima era nascosta e da aumentare quindi la lunghezza visibile dell’organo di circa il 20%
  • Ingrandimento del pene: è possibile aumentare le dimensioni del pene con infiltrazioni, eseguendo un impianto di un patch (utilizzando derma umano o suino) o un lipofilling
  • Impianto di protesi: si ricorre alla protesi peniena in caso di deficit di erezione in modo da consentire una corretta penetrazione durante un rapporto sessuale. Le protesi possono essere malleabili (sempre rigide) o gonfiabili (rese rigide solo in caso di rapporto sessuale)
  • Cambio di sesso: prima di eseguire questo tipo di intervento è necessario aver intrapreso una terapia ormonale, essere in possesso dell’autorizzazione di un tribunale e di un’istanza legale che consente la correzione dei dati anagrafici. L’intervento di falloplastica per il cambio di sesso consiste nell’asportazione dei genitali originali e nella ricostruzione dei nuovi organi mediante l’asportazione di tessuto cutaneo e sottocutaneo dall’addome del paziente.

Preparazione per la falloplastica

Prima dell’operazione il paziente dovrà eseguire una visita preoperatoria in cui il chirurgo valuterà la tecnica da utilizzare (in modo da garantire il miglior risultato possibile) e gli prescriverà degli esami ematochimici e strumentali preoperatori.

Postintervento

Il recupero postoperatorio non è doloroso. È possibile riprendere le normali attività quotidiane dopo le prime 48 ore, l’attività sportiva dopo due settimane e quella sessuale dopo un mese circa.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies