Oncologia pediatrica

Specializzazione di Pediatria

Che cos’è l’oncologia pediatrica?

L’oncologia pediatrica è una specializzazione medica che si occupa dei tumori infantili. Con tumore infantile si fa riferimento a tutti quei tumori che colpiscono i bambini. I tumori più frequenti che affettano questa categoria sono le leucemie, i tumori cerebrali, i linfomi e i tumori ossei. I primi tumori infantili furono diagnosticati intorno agli anni ’50 e, all’epoca, solo il 20% dei bambini poteva sperare di guarire. Oggigiorno, invece, l’80% dei bambini riesce a raggiungere l’età adulta. Questa elevata percentuale è il risultato dell’aumento delle diagnosi precoci e del miglioramento dell’accesso alle cure. Nonostante questi dati, i tumori rimangono la principale causa di morte tra i bambini.

Sintomi dei tumori infantili

I sintomi dei tumori infantili variano a seconda della tipologia di tumore che colpisce il bambino. 

  • Leucemia: i sintomi combaciano con l’ingresso delle cellule malate nel sangue che prenderanno lentamente il posto delle cellule sane. Questo provoca stanchezza e affaticamento, oltre a febbre, dolori alle ossa e articolazioni, perdita di appetito, dolore alla testa, nausee e facilità di infezioni;
  • Tumori del sistema nervoso: colpiscono soprattutto bambini con età inferiore ai 12 anni, la cui sopravvivenza si stima essere tra il 60% e il 65%. I tumori del sistema nervoso affettano gli astrocitomi, i medulloblastomi, i gliomi ed ependimomi, causando sintomi come ipertensione con cefalea e vomito, o crisi epilettiche con disturbi neuropsicologici. Il tumore spinale, unica eccezione, può essere riconosciuto solamente per un continuo dimagrimento del bambino prima dell’anno di età;
  • Linfoma di Hodgkin e linfoma di non Hodgkin: coinvolge il sistema linfatico, responsabile delle difese dell’organismo e della giusta circolazione dei fluidi. Colpisce soprattutto la parte superiore del corpo (braccia, torace, collo). Il linfoma di Hodgkin è associato a febbre, sudorazione, prurito e dimagrimento. Il linfoma di non Hodgkin, invece, presenta solitamente tosse, problemi respiratori e tumefazioni addominali;
  • Tumori ossei: i principale sintomo è rappresentato da un dolore diffuso in tutto il corpo, spesso accompagnato da gonfiore (variabile in base alla posizione e alla dimensione del tumore). Inizialmente il paziente avverte dolore solo durante sforzi eccessivi o un’intensa attività fisica, ma con l’avanzare della malattia il dolore diventa persistente durante l’intera giornata. In alcuni casi, possono coesistere altri sintomi come febbre, stanchezza, anemia e perdita di peso.

Quali sono le cause dei tumori infantili?

Nella maggior parte dei casi, i tumori infantili non dipendono dallo stile di vita del neonato, ma da fattori di rischio non ancora totalmente noti. Per queste ragioni è difficile individuare una corretta prevenzione ai tumori infantili. Alcuni studi, comunque, hanno dimostrato che ci sono alcuni fattori che possono essere fonte di causa tumorale se il bambino ne è esposto continuamente, come:  

  • Radiazioni ionizzanti
  • Fumo di tabacco
  • Inquinamento chimico e da polveri
  • Cause infettive

Trattamento per i tumori infantili

I principali metodi per il trattamento dei tumori infantili sono:

A che specialista rivolgersi?

In caso di tumori infantili occorre rivolgersi ad un esperto in oncologia od oncologia pediatrica.

Video collegati a Oncologia pediatrica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies