Steatosi epatica

Specializzazione di Medicina interna

Che cos’è il fegato grasso?

La malattia del fegato grasso si traduce in un accumulo di acidi grassi e trigliceridi nelle cellule epatiche. Ne esistono due tipi:

  • Fegato grasso non alcolico: la causa più comune è l’obesità, che fa sì che il grasso si accumuli nelle cellule epatiche. Ciò nonostante, esistono altri fattori che possono scatenare questa patologia, come stress ossidativo, produzione e rilascio di proteine infiammatorie tossiche, necrosi o morte delle cellule epatiche.
  • Fegato grasso alcolico, noto anche come steatosi epatica alcolica: come indica il suo nome, questa patologia è causata da un elevato consumo di alcol. Il fegato metabolizza la maggior parte dell’alcol, ma durante questo processo vengono liberate sostanze dannose per le cellule del fegato, che provocano infiammazione e debilitano le difese naturali del corpo.

Sintomi del fegato grasso

Alcuni dei sintomi di questa condizione possono essere dolore nella parte superiore destra dell’addome, malessere generale, affaticamento cronico. Ciò nonostante, un gran numero di pazienti non presenta sintomi.

Diagnosi per il fegato grasso

La diagnosi spesso avviene in modo accidentale durante visite specifiche eseguite per altri motivi, come per esempio un esame per immagini (come un’ultrasonografia o una tomografia computerizzata).

Tuttavia, non sempre questi esami riescono a individuare questa patologia, motivo per il quale è meglio condurre un’analisi di laboratorio per poter valutare il grado di lesione del fegato attraverso gli enzimi epatici o transaminasi.

Quali sono le cause del fegato grasso?

Gli specialisti non sanno ancora esattamente perché alcuni pazienti accumulano grasso nel fegato e altri no. Un altro fattore importante è che alcuni fegati grassi sviluppano un’infiammazione che può tradursi in una cirrosi. Ciò nonostante, esistono alcuni fattori comuni ai due tipi di fegato grasso: sovrappeso o obesità, resistenza all’insulina (le cellule non riescono a elaborare lo zucchero in risposta all’insulina), glicemia alta (iperglicemia) che indica prediabete o diabete di tipo 2 e/o livelli alti di grassi (in particolare trigliceridi) nel sangue.

Si può prevenire?

Nella maggior parte dei casi, la malattia del fegato grasso si può prevenire, dal momento che i pazienti a cui viene diagnosticata ne sono affetti a causa delle loro abitudini e del loro stile di vita. Pertanto, un modo di prevenirla è cambiare stile di vita e adottare abitudini basate su una dieta varia, equilibrata e povera di grassi. Dato che l’alcol è un altro degli elementi che danneggiano il fegato, è essenziale eliminare completamente dalla dieta il suo consumo.

Un altro fattore importante è praticare regolarmente esercizio fisico che aiuti a bruciare i grassi, come gli esercizi di tipo aerobico (correre o camminare).

Trattamenti per il fegato grasso

Non esiste un trattamento specifico per questa patologia, ma perdere peso, fare esercizio fisico regolare e seguire una dieta sana può aiutare a ridurre il grasso nel fegato. È anche necessario controllare il colesterolo, il diabete e/o qualsiasi altra causa che abbia un legame con l’accumulo di grassi nell’organismo.

In casi estremi di obesità morbosa si può anche optare per la chirurgia bariatrica.

A quale specialista rivolgersi?

Se vi è un sospetto di presenza di fegato grasso, è opportuno rivolgersi a uno specialista in epatologia o in gastroenterologia.

Video collegati a Steatosi epatica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies