Tricologia

Che cos’è la tricologia?

La tricologia è un settore specialistico della medicina che si occupa di studiare le malattie, l’anatomia e le funzioni dei peli e dei capelli. Si tratta della scienza del cuoio capelluto e dei capelli, sia in stato di salute che in stato di malattia. La capigliatura e la condizione del cuoio capelluto sono elementi chiave per lo stato di salute del paziente, spesso non riconosciuti o dichiarati come poco importanti in campo medico.
I capelli, infatti, sono indicatori molto sensibili che non andrebbero mai sottovaluti, degli squilibri del corpo come, ad esempio, problemi metabolici o di cattiva alimentazione, influenze psicoemotive o stressogene, che possono influenzare negativamente il normale sviluppo ed aspetto della capigliatura.

Quando è necessario consultare un dermatologo tricologo?

Il dermatologo tricologo è in grado di diagnosticare e trattare una vasta gamma di disturbi e alterazioni del cuoio capelluto e della capigliatura, come: alopecia areata nell’adulto e nel bambino, alopecia androgenetica, alopecia totale e universale e calvizie maschile, perdita di capelli diffusa femminile in menopausa, danno da cosmetici e farmaci, alterazioni della struttura del capello congenite ed ereditarie; nonché disturbi quali dermatite seborroica e allergica, psoriasi del cuoio capelluto, e condizioni quali seborrea, secchezza e prurito. Nella maggior parte dei casi, una serie di informazioni consentirà al dermatologo tricologo di identificare la causa del problema e consigliare l’eventuale trattamento.

Come si esegue una diagnosi tricologia?

Nell’ambito della diagnosi, potrà far sottoporre i capelli del paziente ad analisi speciali o fare eseguire esami ematologici, i cui risultati possono indicare soluzioni anche nel trattamento (es. sideremia e ferritina sierica, profilo della funzionalità tiroidea).

22-06-2023
Top Doctors

Tricologia

Dott.ssa Antonella Iandolo - Tricologia

Creato il: 15-12-2014

Editato il: 22-06-2023

Editor: Antonietta Rizzotti

Che cos’è la tricologia?

La tricologia è un settore specialistico della medicina che si occupa di studiare le malattie, l’anatomia e le funzioni dei peli e dei capelli. Si tratta della scienza del cuoio capelluto e dei capelli, sia in stato di salute che in stato di malattia. La capigliatura e la condizione del cuoio capelluto sono elementi chiave per lo stato di salute del paziente, spesso non riconosciuti o dichiarati come poco importanti in campo medico.
I capelli, infatti, sono indicatori molto sensibili che non andrebbero mai sottovaluti, degli squilibri del corpo come, ad esempio, problemi metabolici o di cattiva alimentazione, influenze psicoemotive o stressogene, che possono influenzare negativamente il normale sviluppo ed aspetto della capigliatura.

Quando è necessario consultare un dermatologo tricologo?

Il dermatologo tricologo è in grado di diagnosticare e trattare una vasta gamma di disturbi e alterazioni del cuoio capelluto e della capigliatura, come: alopecia areata nell’adulto e nel bambino, alopecia androgenetica, alopecia totale e universale e calvizie maschile, perdita di capelli diffusa femminile in menopausa, danno da cosmetici e farmaci, alterazioni della struttura del capello congenite ed ereditarie; nonché disturbi quali dermatite seborroica e allergica, psoriasi del cuoio capelluto, e condizioni quali seborrea, secchezza e prurito. Nella maggior parte dei casi, una serie di informazioni consentirà al dermatologo tricologo di identificare la causa del problema e consigliare l’eventuale trattamento.

Come si esegue una diagnosi tricologia?

Nell’ambito della diagnosi, potrà far sottoporre i capelli del paziente ad analisi speciali o fare eseguire esami ematologici, i cui risultati possono indicare soluzioni anche nel trattamento (es. sideremia e ferritina sierica, profilo della funzionalità tiroidea).

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.