L’obeso patologico: ha un’aspettativa di vita più breve rispetto ad un malato di HIV

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 12/11/2018
Editor: Top Doctors®

Secondo gli esperti di Chirurgia Generale, una persona affetta da obesità patologica ha un’aspettativa di vita più breve rispetto ad un’altra malata di tumore o di AIDS.

 

 

Perché l’obesità cronica è pericolosa?

 

L’obesità è una malattia che può danneggiare l’apparato cardiocircolatorio, respiratorio, digestivo, urinario, riproduttore, escretore, endocrino, neuropsichiatrico, osteoarticolare, tegumentario, etc. Insomma, influisce negativamente su tutte le parti del nostro corpo.

 

Gli obesi patologici hanno parametri vitali alterati e sono propensi a sviluppare numerose patologie. Ad esempio, sono più soggetti al rischio di tumori, soprattutto dell’endometrio, alle ovaie, al seno, alla prostata, al colon-retto, alla cistifellea e alle vie biliari.

 

Cosa fare?

 

Se l’Indice di Massa Corporea (IMC o BMI) è superiore a 35 e il paziente è affetto da patologie comunemente associate all’obesità, siamo davanti ad una situazione di rischio. Il malato deve chiedere la supervisione di un Endocrinologo, il quale controllerà il suo dimagrimento e, nel caso, gli suggerirà la chirurgia.

 

In cosa consiste la chirurgia?

 

Le tecniche chirurgiche di oggi sono molto sicure: l’obiettivo della chirurgia, infatti, è quello di creare meno danni collaterali possibili al paziente.

 

In questo senso, la gastrectomia verticale sta avendo sempre più seguito, in quanto non genera malattie come ipovitaminosi (carenza di vitamine) o ipoproteinemia (carenza di proteine). È un procedimento che consiste nel diminuire la capacità dello stomaco, e il paziente deve seguire delle semplici linee guida nel postoperatorio.  Di solito, il ricovero ospedaliero è di tre giorni.

 

L’obesità è “l’epidemia” del XXI secolo. In Europa, circa il 25% della popolazione soffre di obesità cronica. Il paziente obeso è una persona malata fisicamente e psicologicamente che necessita di un aiuto medico.

 

Con la collaborazione del Dr. Alfredo Alonso Poza

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia generale


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies