Bendaggio gastrico

Specializzazione di Gastroenterologia

Che cos’è il bendaggio gastrico?

Il bendaggio gastrico è un tipo di chirurgia bariatrica (un intervento chirurgico per la perdita di peso). La chirurgia bariatrica mira a ridurre la quantità di cibo o calorie assunte dal paziente tramite operazioni eseguite sul tratto superiore dell’apparato digerente (in particolare lo stomaco) che, a livello fisico e psicologico, influiscono sulla relazione del paziente con il cibo. 
Un bendaggio gastrico è un dispositivo che viene posizionato intorno alla parte superiore dello stomaco e che va a creare una piccola tasca. Dato che nella tasca che si viene a creare vi è meno spazio per il cibo, il paziente si sazia più velocemente e, conseguentemente, mangia meno.

Perché si esegue?

I bendaggi gastrici vengono utilizzati principalmente per il trattamento dell’obesità, ma possono anche essere impiegati per il trattamento del diabete di tipo 2, dell’apnea notturna e dell’ipertensione. L’idea è quella di costringere il paziente a mangiare di meno o a ridurre l’apporto calorico e, pertanto, può rappresentare un’opzione di trattamento per qualsiasi condizione influenzata negativamente dalla sovralimentazione. Gli interventi chirurgici per la perdita di peso non rappresentano di solito la prima opzione di trattamento, in quanto perdere peso per mezzo dell’esercizio fisico o di modifiche alla dieta comporta dei rischi minimi. Tuttavia, qualora ciò non dovesse funzionare, il medico potrà discutere delle opzioni chirurgiche, tra cui l’impianto di un bendaggio gastrico.

In cosa consiste?

Al paziente viene somministrato un anestetico generale per consentirgli di dormire e per evitare che senta dolore durante l’intervento. I bendaggi gastrici vengono solitamente impiantati mediante laparoscopia: una tecnica chirurgica mininvasiva che utilizza delle piccole incisioni attraverso le quali viene inserita una piccola telecamera che consente al chirurgo di osservare l’interno del corpo. L’intervento viene quindi eseguito inserendo gli strumenti necessari attraverso queste piccole incisioni, senza il bisogno di praticare incisioni di grandi dimensioni sul paziente.
Il chirurgo posiziona il bendaggio attorno allo stomaco, creando una piccola sacca nella metà superiore dell’organo e lasciando una strozzatura attraverso la quale il cibo si riverserà nella parte inferiore e più ampia dello stomaco. Se il chirurgo è un esperto della procedura l’operazione può richiedere da mezz’ora a un’ora solamente. L’impianto di un bendaggio gastrico non comporta alcuna incisione o applicazione di punti di sutura metallici all’interno del corpo. Sotto la pelle (di solito in mezzo al torace) viene posizionato un piccolo dispositivo collegato al bendaggio, che consente al medico di stringerlo una volta completata l’operazione. Di solito ciò viene fatto per la prima volta 4-6 settimane circa dopo l’intervento. Normalmente viene stretto alcune volte fino a raggiungere un livello di costrizione ideale.

Ricevere un bendaggio gastrico è sicuro?

Quando ci si sottopone a un intervento chirurgico vi sono sempre dei rischi, ma dato che la procedura non comporta alcuna incisione all’interno del corpo, in quanto (se eseguita per via laparoscopica) vengono solamente eseguite delle piccole incisioni all’esterno del corpo, l’intervento di impianto del bendaggio gastrico è generalmente considerato la procedura chirurgica più sicura per la perdita di peso, e comporta meno rischi di un bypass gastrico o di una gastrectomia a ‘manica’.  L’altro vantaggio è che i bendaggi gastrici possono essere rimossi; pertanto, in caso di complicanze, la procedura può essere annullata.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies