Traumi urogenitali

Specializzazione di Andrologia

Che cosa sono i traumi urogenitali?

Un trauma è una lesione di un organo o di un tessuto dovuta ad azioni o cause esterne. I traumi urogenitali sono delle lesioni che si producono nell’apparato genitale e/o urinario. In questo caso l’organo più frequentemente danneggiato è il rene, seguito da vescica, uretra, testicoli e ureteri. Esistono due tipi di traumi urogenitali. Da un lato vi sono i cosiddetti traumi chiusi, che sono i più comuni e che comprendono i traumi causati da cadute dall’alto, incidenti stradali, infortuni sportivi e colpi diretti ai genitali esterni. Dall’altro vi sono i traumi aperti, causati principalmente da ferite da taglio o da armi da fuoco e in seguito a chirurgia addominale.

Prognosi della malattia

La maggior parte dei traumi urogenitali non costituisce una minaccia immediata per la vita, ma se non trattati possono provocare un’elevata morbilità nel corso del tempo. Il problema principale di questi traumi è che, essendo interni e spesso privi di segni esterni, non vengono diagnosticati correttamente al momento del trauma e possono fare insorgere problemi di salute come, tra gli altri, emorragie, ascessi, pielonefrite, calcoli o ipertensione.

Sintomi dei traumi urogenitali

I sintomi del trauma urogenitale possono variare a seconda degli organi e dei tessuti colpiti, ma alcuni dei sintomi più comuni sono:

  • Dolore ai fianchi o all’addome
  • Sanguinamento durante la minzione
  • Distensione addominale
  • Nausea e vomito

Diagnosi per i traumi urogenitali

Quando il paziente viene ricevuto nel pronto soccorso a causa di un incidente, caduta o danno importante, viene effettuata una valutazione dell’urgenza del suo stato di salute, identificando quelle patologie che rappresentano un rischio urgente per la sua salute. Con il progredire della valutazione può essere avanzata una diagnosi di trauma urogenitale. Gli esami di diagnostica per immagini sono i più efficaci nel rilevare i traumi urogenitali, in quanto questi ultimi spesso richiedono l’esplorazione delle strutture interne dell’organismo. Pertanto, gli esami utilizzati più di frequente sono la tomografia computerizzata (TC) addominale, la pielografia, l’ecografia e l’arteriografia. La scelta dell’esame diagnostico dipenderà anche dalla sintomatologia e da quali organi e tessuti potrebbero essere colpiti.

Quali sono le cause dei traumi urogenitali?

La maggior parte dei traumi urogenitali si producono a causa di incidenti stradali, che rappresentano circa la metà dei traumi urogenitali chiusi, seguiti dagli incidenti sul lavoro e gli infortuni sportivi. I meno frequenti sono i cosiddetti traumi urogenitali aperti, che sono causati da ferite da taglio o da interventi chirurgici addominali, ma che rappresentano una percentuale molto piccola.

Si possono prevenire?

L’unico modo per prevenire i traumi urogenitali è quello di prevenire le cause che li provocano, e vanno, pertanto, evitati incidenti, cadute e colpi forti. Si raccomanda inoltre di impiegare delle misure di sicurezza, come la cintura durante la guida o delle protezioni omologate quando si praticano sport da contatto.

Trattamenti per i traumi urogenitali

Il trattamento verrà stabilito in base agli organi e tessuti interessati, alcuni dei più comuni sono: Trauma renale: in molti casi può essere risolto con un trattamento conservativo, con misure come il riposo assoluto, una sonda vescicale per drenare l’ematuria e antibiotici o altri farmaci. Nei casi più gravi può essere necessario un intervento chirurgico, come la ricostruzione del rene o di parte di esso. Trauma uretrale: in caso di coinvolgimento o di danni all’uretra, questa deve essere trattata il più presto possibile. Normalmente sarà necessario un intervento chirurgico, benché in casi non molto gravi sia possibile risolverlo con l’impianto di un catetere.

A quale specialista rivolgersi?

Normalmente è l’Urologo lo specialista che tratta i traumi urogenitali.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies