Traumatologia sportiva

Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia

Che cos’è la traumatologia sportiva?

La traumatologia sportiva è una branca della traumatologia che si occupa di prevenire, diagnosticare e trattare le lesioni che si verificano durante la pratica sportiva, oltre a far in modo che l’atleta possa tornare quanto prima all’abituale pratica sportiva.

Le lesioni sportive possono avvenire in modo violento, per pratica eccessiva o per errori nell’allenamento, carenze tecniche, utilizzo scorretto dell’abbigliamento, mancanza di abilità ecc.

Qual è la differenza tra la traumatologia classica e quella sportiva?

La traumatologia sportiva è specializzata nelle necessità dell’atleta, mentre la traumatologia classica tratta genericamente le lesioni all’apparato locomotore.

Lo specialista in traumatologia sportiva conosce in profondità i vari sport e comprende le diverse situazioni in cui viene a trovarsi lo sportivo. Inoltre, non deve avere solamente una grande conoscenza anatomica, medica o fisiologica, ma è anche indispensabile che sia in grado di trattare le lesioni in base al momento dell’attività sportiva in cui si verificano (allenamento, momento particolare all’interno della stagione, gare in progetto ecc.) e a molti altri fattori che possono influire sulla lesione stessa.

Quali sono le lesioni più comuni tra gli sportivi trattate all’interno della traumatologia sportiva?

Le lesioni più frequenti sono:

Trattamenti nell’ambito della traumatologia sportiva

In traumatologia sportiva, il trattamento corretto si basa sulla redazione di un’anamnesi per ogni atleta che includa tanto antecedenti familiari e personali a livello di salute generale, che antecedenti di lesioni, interventi chirurgici o altri aspetti ortopedici. A queste informazioni vanno aggiunte quelle contenute nel certificato di idoneità alla pratica sportiva per quanto riguarda vari aspetti legati a postura, apparato muscolo-scheletrico, articolazioni, legamenti, abilità fisica ecc., oltre ai fattori di rischio di infortunio in base allo sport.

Alcuni dei trattamenti realizzati nell’ambito di questa specializzazione sono:

  • Elettrolisi ecoguidata, nota come USGET o EPI, è una tecnica medica e fisioterapica altamente innovativa, che permette di agire con precisione su tendini, muscoli o legamenti lesionati, trattando in modo efficace lesioni sportive come:
    • Tendinite del tendine d’Achille
    • Tendinite rotulea
    • Pubalgia
    • Epicondilite
    • Tendinite della cuffia del rotatore (sovraspinato)
    • Fascite plantare
    • Trocanterite
    • Sindrome della bandelletta ileotibiale
    • Strappi muscolari (ischiotibiali, bicipite femorale, gemelli, soleo ecc.) 
  • Plasma Ricco di Piastrine (PRP) è un trattamento altamente efficace per stimolare la cicatrizzazione, la rigenerazione e la guarigione dei tessuti danneggiati, ad esempio in caso di:
    • Rottura dei tendini
    • Tendinopatie croniche
    • Lesione dei legamenti
    • Lesioni muscolari
    • Lesioni focali della cartilagine
    • Artrosi
  • Acido ialuronico: le iniezioni di acido ialuronico riducono il dolore e riattivano la funzionalità delle articolazioni grazie all’effetto lubrificante, meccanico e biochimico del trattamento. Le zone più comunemente trattate sono:
    • Ginocchia (l’articolazione che viene trattata più spesso in questo modo)
    • Caviglie
    • Anche
    • Spalle
    • Mani.

Quando è necessario consultare un traumatologo sportivo?

Nel caso in cui uno sportivo subisca una lesione durante un allenamento o una pratica sportiva, è necessario farsi visitare da un traumatologo sportivo per evitare che la lesione peggiori compromettendo la salute del paziente.

Video collegati a Traumatologia sportiva


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies