Convulsioni

Specializzazione di Psichiatria

Cosa sono le convulsioni?

Le convulsioni sono delle condizioni particolari rappresentate da movimenti involontari del corpo, spesse volte imprevedibili, e incontrollati. La muscolatura volontaria del corpo è responsabile di questi spasmi che generalmente, durante la crisi, si contraggono e di rilassano in modo continuo durante un arco di tempo variabile. La convulsioni si verificano simultaneamente ad uno stato febbrile o malattie virali. Nella sindrome dell’epilessia le convulsioni possono accompagnare le crisi epilettiche. Inoltre, anche le condizioni di ipoglicemia o ipocalcemia possono indurre a manifestazioni di convulsioni. 

Sintomi delle convulsioni

I sintomi caratterizzanti le manifestazioni convulsive dipendono dalla causa da cui scaturiscono. Quelli più tipici sono:

  • Agitazione involontaria del corpo
  • Alterazione dell’umore prima della crisi
  • Schiuma dalla bocca
  • Bruxismo
  • Cianosi
  • Spasmi e contrazioni articolari
  • Difficoltà respiratorie
  • Dolore articolare
  • Movimenti oculari incontrollati
  • Occhi spalancati
  • Vomito e diarrea
  • Svenimento
  • Temporanea incapacità respiratoria
  • Caduta improvvisa
  • Perdita di coscienza
  • Emissioni di suoni

Le convulsioni inoltre possono essere precedute dai seguenti sintomi:

Diagnosi per le convulsioni

Generalmente la diagnosi delle crisi convulsive si basano sull'esame obiettivo e sull'anamnesi del paziente. Per ottenere i risultati migliori il paziente viene sottoposto ai seguenti esami:

  • Esame del sangue
  • Esame delle urine
  • Elettroencefalogramma
  • Risonanza magnetica della testa
  • Rachicentesi: eseguita solo nel caso in cui meningite e encefalite siano patologie sospette
  • Esame neurologico: costituito dall’analisi dei riflessi, della forza e del tono muscolare, della capacità sensoriale, della postura e andatura e della coordinazione del paziente.

Quali sono le cause delle convulsioni?

Le cause principali che determinano le convulsioni sono favorite da una disorganizzazione dell’attività cerebrale. Sono molte le patologie che possono manifestare espressioni convulsive pertanto risulta difficile determinare il fattore eziologico. Tra le principali cause scatenanti ritroviamo l’alcolismo, l’assunzione di droghe e tossicodipendenza, avvelenamento, corsa estrema, epilessia, febbre alta, insufficienza renale ed epatica, disturbi del metabolismo, patologie cardiache, meningite, morsi e punture di serpente, scosse elettriche, lesioni alla testa, presenza di sostanze tossiche nel sangue, trauma cerebrale, tumore al cervello, sindrome di Bechet, eclampsia, fenilchetonuria, infezioni virali, difetti congeniti cerebrali, astinenza da alcool, pressione arteriosa elevata.

Si possono prevenire?

Ad oggi non esiste nessun modo per poter prevenire le crisi convulsive.

Trattamenti per le convulsioni

Al fine di limitare l’insorgenza e il ripetersi delle convulsioni vengono consigliati degli accorgimenti quali il miglioramento della qualità del sonno o la riduzione dello stress, un’alimentazione sana, accompagnata da esercizio fisico.

Per controllare le manifestazioni convulsive viene spesso utilizzata una terapia sedativa e anticonvulsivante.

A quale specialista rivolgersi

Gli specialisti ai quali affidarsi nel processo di diagnosi delle convulsioni sono esperti in Neurologia, Neuropsichiatria e Psichiatria.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies