Arteriosclerosi: diagnosi, cause e trattamento

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

 

Il termine arteriosclerosi indica, letteralmente, un indurimento delle arterie, condotti che dal cuore portano il sangue in tutto il corpo. Come afferma il nostro esperto in Angiologia, l’arteriosclerosi, tuttavia, non è semplicemente un indurimento o invecchiamento di queste arterie che avviene nel corso degli anni ma è una patologia che gradualmente provoca il restringimento delle arterie impedendo al sangue di passare, diminuendo, difatti, il flusso sanguigno verso i nostri organi

Qual è la causa dell’arteriosclerosi?

La causa dell’arteriosclerosi è legata a una serie di fattori di rischio già noti che provocano il deterioramento delle pareti arteriose, limitando la normale circolazione del sangue. Un primo fattore da tenere in considerazione è l’eredità; è stato dimostrato che le persone con genitori affetti da arteriosclerosi sin da giovane età ha maggiori probabilità di sviluppare la stessa patologia. I fattori più noti sono i seguenti: ipertensione, ovvero l’aumento della pressione arteriosa; il colesterolo, grasso che si deposita sulla superficie interna delle arterie fino a ostruirle completamente, con il rischio di infarto o lesioni trombotiche; diabete, alterazione dei glucidi nel nostro sangue e responsabili del deterioramento della parete arteriosa. Infine, ultimo fattore ma non meno trascurabile, vi è il tabagismo.

 

Quali sono i sintomi che indicano la presenza dell’arteriosclerosi?

I sintomi legati all’arteriosclerosi sono di 3 livelli. A livello cerebrale, vengono coinvolte le arterie cerebrali e quelle che dirette verso il cervello che possono provocare incidenti vascolari cerebrali o ictus. A livello cardiaco, le arterie riducono la portata di sangue provocando un’angina pectoris. Infine, la zona più colpita è rappresentata dagli arti inferiori: il soggetto colpito presenta dolori durante la deambulazione (claudicazione intermittente). 

 

Cosa prevedono i trattamenti dell’arteriosclerosi?

Il trattamento dell’arteriosclerosi consiste sostanzialmente nel controllo dei fattori di rischio (ipertensione, diabete e colesterolo) così come l’abbandono di qualsiasi stile di vita poco salutare (fumo). Come ultima opzione, vi sono i trattamenti chirurgici che mirano a ripristinare la corretta circolazione sanguigna.

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Angiologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies