Diatermocoagulazione

Specializzazione di Neurochirurgia

La diatermocoagulazione è un tipo di diatermia che consiste in un metodo terapeutico di cauterizzazione o surriscaldamento dei tessuti, basato sull’utilizzo di diversi tipi di corrente ad alta frequenza, al fine di raggiungere la coagulazione cellulare della zona trattata. Generalmente, questo trattamento si utilizza nella cura di diverse patologie e disturbi: per esempio, in chirurgia viene utilizzato per estirpare polipi cervicali o per la distruzione del principio di alcune malattie che possono generarsi in diversi organi (vescica, tubo digestivo etc..); in dermatologia si usa per riparare lesioni cutanee (verruche, angiomi, condilomi, fibromi etc.). I vantaggi di questa tecnica sono che riesce ad eliminare il tessuto lesionato senza provocare danni nelle zone circostanti.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies