RM colonna vertebrale

Specializzazione di Radiologia

Che cos’è la RM della colonna vertebrale?

La risonanza magnetica (RM) della colonna vertebrale è un tipo di scansione che utilizza un campo magnetico e delle onde radio per produrre immagini dettagliate della colonna vertebrale. La RM viene eseguita da un radiologo e si tratta di una procedura sicura.

In cosa consiste?

In una RM della colonna vertebrale l’esame può richiedere tra i 30 e i 60 minuti. La durata della procedura varia a seconda della porzione di colonna vertebrale da esaminare e a seconda che venga utilizzato o meno un colorante per mettere in risalto alcune delle sue regioni.
Se utilizzato, il colorante viene somministrato per mezzo di una flebo e può aiutare i medici ad interpretare le immagini prodotte dalla scansione grazie alla sua capacità di mettere in risalto le diverse regioni del cervello; in particolare, i vasi sanguigni. Il colorante è di norma sicuro, ma potrebbe esservi un rischio in presenza di problemi ai reni. È necessario informare il proprio medico circa eventuali condizioni preesistenti prima della somministrazione per endovena (EV). 
Infine, dato che è importante che l’immagine risulti più chiara possibile, potrebbe essere necessario indossare delle cinghie per mantenere il paziente immobile durante la scansione.

Perché si esegue?

Spesso la RM della colonna vertebrale viene consigliata quando si soffre di mal di schiena che non passano oppure di intorpidimento alle gambe o alle braccia. Rispetto alla tomografia computerizzata (TC) o alla radiografia, l’RM è in grado di produrre un’immagine molto più dettagliata della colonna vertebrale e offre, di conseguenza, una visuale più chiara delle vertebre che la compongono, del midollo spinale, dei dischi e dei legamenti. L’RM della colonna vertebrale è pertanto utile per esplorare:

Le immagini prodotte per mezzo della scansione possono aiutare a diagnosticare:

Tuttavia, in molti casi, per poter effettuare una diagnosi formale il medico potrebbe avere bisogno di effettuare ulteriori esami. Per esempio, nel caso in cui venga trovato un tumore alla colonna vertebrale, potrebbe non essere possibile stabilire se si tratti di un tumore benigno o canceroso semplicemente attraverso la RM, ma potrebbe essere necessario un ulteriore esame, come per esempio una biopsia.
In presenza di una condizione già diagnosticata o se il medico è già a conoscenza della presenza di un tumore alla colonna vertebrale, la RM viene spesso utilizzata per aiutare a pianificare l’intervento chirurgico.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies