Le domande più frequenti sulla colonscopia

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

La colonscopia è un metodo che è molto usato per diagnosticare e eseguire biopsie adeguate riguardo i problemi intestinali. Il nostro esperto in gastroenterologia ce ne parla in quest'articolo

Cos’è la colonscopia?

La colonscopia è un metodo usato per esplorare il colon e l’intestino crasso. Si usa un dispositivo (colonscopio) che possiede una telecamera in grado di misurare accuratamente il problema ed eseguire una biopsia. In seguito questo dispositivo serve a rimuovere i problemi in quella zona come polipi o collocare protesi nel caso di tumori.

Come si esegue la diagnosi?

Il colonscopio deve essere introdotto nella fessura anale e permette di vedere tutto l’intestino crasso la fine dell’intestino tenue. Per rendere l’esplorazione più efficace si effettua un lavaggio intestinale. Questo tipo di diagnosi è molto fastidiosa, per questo il paziente deve essere sottoposto a sedazione.

Cosa si diagnostica con questa prova?

Questa tecnica permette di diagnosticare le malattie del colon come i tumori, la colite, diarrea, costipazione, sanguinamento, etc.

Perché si usa la colonscopia come metodo per prevenire il cancro al colon?

La maggior parte delle colonscopie si effettua per prevenire il tumore del colon. Questo metodo è quello ideale per individuare e rimuovere i polipi nel colon. I programmi di prevenzione per il cancro del colon-retto si basano sul rilevamento e rimozione dei polipi quando ancora sono benigni e quindi non provocano sintomi.

Come bisogna prepararsi prima di sottoporsi a una colonscopia?

Attualmente i modi per pulire il colon sono molto più semplici. Nella maggior parte dei casi si ha bisogno solo di 24 ore di dieta liquida e due pacchetti di preparati lassativi che si possono prendere il giorno stesso della prova.

A cosa si va incontro prima e dopo la colonscopia?

Durante l’esplorazione con colonscopio tramite sedazione, il paziente non ha nessun fastidio. Il problema sorge dopo la colonscopia, perché il paziente potrebbe avere fastidi per colpa dell’aria che può rattenersi all’interno del colon.

Ci sono alternative a questo metodo per esplorare l’intestino?

La colonscopia virtuale o collografia è una ricostruzione del colon fatta tramite TAC. Come la colonscopia, richiede un lavaggio intestinale e l’introduzione di aria nel colon. Il limite più importante è che non permette di fare biopsie o di rimuovere i possibili polipi.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Gastroenterologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies