Dipendenza

Indice:

  1. Cos’è la dipendenza?
  2. Prognosi della malattia
  3. Sintomi della dipendenza
  4. Diagnosi per la dipendenza
  5. Quali sono le cause della dipendenza?
  6. Si può prevenire?
  7. Trattamenti per la dipendenza
  8. A quale specialista rivolgersi?

Cos’è la dipendenza?

La dipendenza è una malattia cronica e ricorrente del cervello. Si basa sulla ricerca di sollievo attraverso il consumo o l'uso di sostanze o altri comportamenti simili. Lo sviluppo di questo comportamento implica per la persona dipendente l'incapacità di controllarlo, la difficoltà di astenersi, il desiderio di consumo, il ridotto riconoscimento dei problemi derivanti dalla dipendenza e dalle relazioni interpersonali, nonché una risposta emotiva disfunzionale. Ciò crea problemi nella vita della persona dipendente, pregiudicando la qualità di vita.

Oltre alle dipendenze da sostanze tossiche, esistono diverse dipendenze da:

  • Alcol (alcolismo)
  • Droga (cocaina, cannabis, ecc.)
  • Nuove tecnologie (tecnofilia)
  • Sesso (ninfomania)
  • Gioco d'azzardo (ludopatia)
  • Videogiochi
  • Cellulare (nomofobia)

Prognosi della malattia

Le dipendenze possono causare gravi problemi alla salute fisica e mentale del paziente. È importante identificarli in una fase precoce per ottenere una diagnosi e un trattamento efficaci. Per questo motivo, la collaborazione di amici e familiari è molto importante, sia nella diagnosi che nel trattamento e nel monitoraggio.

Spesso le persone dipendenti hanno problemi di salute derivanti dalle loro dipendenze, soprattutto nel caso di sostanze tossiche. Queste possono essere malattie cardiache, polmonari, tumorali o di salute mentale. Inoltre, le dipendenze sessuali o le droghe possono aumentare il rischio di infezioni gravi, come l'HIV o l'epatite C.

Nelle dipendenze, inoltre, è comune anche la coesistenza di malattie mentali. Alcuni disturbi come ansia, schizofrenia o depressione possono derivare dal consumo di droghe o peggiorare di conseguenza.

Infine, le dipendenze possono avere delle ripercussioni e causare danni ad altre persone, soprattutto in caso di gravidanza, ma anche per stress o ansia.

Sintomi della dipendenza

I sintomi della patologia variano in base alla dipendenza, da cui è affetto il paziente, e alle caratteristiche individuali della sua personalità. In ogni modo, ci sono diversi sintomi comuni nella maggior parte dei casi di dipendenza:

  • Perdita di controllo del consumo, con episodi di uso compulsivo che pregiudicano la vita della persona in generale
  • Umore triste
  • Irritabilità
  • Deterioramento della qualità di vita
  • Negazione o autoinganno
  • Ansia
  • Ossessione
  • Eccessiva preoccupazione o inquietudine
  • Insonnia
  • Senso di colpa

Diagnosi per la dipendenza

In primo luogo, ci sono test autodiagnostici, a cui possono rispondere le persone con sintomi di dipendenza o familiari, per fare una prima valutazione della gravità del problema di dipendenza. In molti casi, le persone più vicine, come amici e familiari, sono coloro che riconoscono i primi comportamenti o sintomi fisici o psicologici della dipendenza.

Gli specialisti seguono vari criteri diagnostici per identificare possibili dipendenze:

  • Test sulla tossicodipendenza: questi test sono uno strumento utile nella diagnosi e supervisione del trattamento;
  • Cartella clinica: è importante conoscere l’anamnesi familiare al fine di stabilire un quadro clinico completo;
  • Esame fisico: ci sono diversi manifestazioni chiave che uno specialista può identificare in un esame fisico medico completo;
  • Valutazione psicopatologica.

Quali sono le cause della dipendenza?

Le cause della dipendenza sono molteplici ed interagiscono in un modo complesso portando a un disturbo che crea dipendenza. Le cause sono diverse per ciascun paziente, quindi è necessario individuare ogni singolo caso e condurre uno studio della propria anamnesi personale e familiare, al fine di effettuare la diagnosi più appropriata.

Gli elementi della personalità svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo di una dipendenza. Ci sono alcune caratteristiche specifiche, come la difficoltà a gestire i propri sentimenti o la bassa tolleranza alla frustrazione, che favoriscono il disturbo che crea dipendenza.

Si può prevenire?

Le dipendenze sono difficili da prevenire ma esistono fattori di rischio che possono aumentare le probabilità:

  • Fattori sociali: vivere in un ambiente molto svantaggiato;
  • Fattori familiari: mancanza di legami con familiari o parenti dipendenti dal consumo di droghe;
  • Fattori individuali: problemi comportamentali o scarsa autostima;
  • Fattori scolastici: ad esempio, l’insuccesso scolastico negli adolescenti.

È importante lavorare ed educare in età precoce e cercare di offrire una buona educazione emotiva, per evitare che cada nelle dipendenze.

Trattamenti per la dipendenza

Esistono diversi metodi per trattare le dipendenze, a seconda della situazione individuale di ciascun paziente. Tra questi troviamo:

Quando il paziente riesce a guarire dalla dipendenza, seguirà un iter di riabilitazione, per riprendere il controllo della sua vita e ritornare ad essere produttivo. In caso di ricaduta, è necessario consultare lo specialista per riprendere il trattamento, modificarlo o provarne uno diverso.

A quale specialista rivolgersi?

Le dipendenze devono essere trattate da uno specialista in Psichiatria.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..