Fegato ingrossato

Cos'è il fegato ingrossato?

Il fegato ingrossato, o l'epatomegalia, è una condizione causata da un'infiammazione che rende l'organo più grande del normale e rappresenta un sintomo di varie malattie del fegato.

Prognosi della malattia

Un fegato ingrossato può essere segno di più malattie, alcune delle quali molto gravi come alcuni tipi di leucemia, cancro o problemi cardiaci, oppure meno gravi come l'azione di virus o batteri. Pertanto, è importante rivolgersi ad uno specialista non appena si manifestano i primi sintomi.

Sintomi del fegato ingrossato

Il fegato ingrossato in sé di solito non mostra sintomi, per questo motivo passa spesso inosservato fino a quando il paziente non richiede una visita a causa degli altri sintomi provocati dalla malattia scatenante.

I sintomi che normalmente accompagnano l'ingrossamento del fegato sono:

  • Stanchezza o affaticamento
  • Dolore nella parte in alto a destra dell'addome
  • Nausea e perdita di appetito
  • Mialgia: dolori muscolari
  • Ittero: ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi

Diagnosi per il fegato ingrossato

La diagnosi del formula innanzitutto attraverso un esame fisico, in cui il medico proverà a palpare il fegato infiammato premendo sul lato destro della pancia. Sentendo il bordo inferiore del fegato si può infatti avere un'idea iniziale delle sue dimensioni e durezza: a seconda della causa che lo produce, il fegato ingrossato può presentare un'infiammazione morbida, soda o irregolare o con noduli definiti.

Per completare la diagnosi viene solitamente eseguita anche un'ecografia addominale per ottenere immagini sullo stato del fegato. Se necessario, lo specialista può optare per una TAC o una risonanza magnetica per ottenere immagini più dettagliate.

Una volta formulata la diagnosi, è possibile eseguire test aggiuntivi più specifici per determinarne la causa, come test clinici per valutare i livelli di enzimi epatici e la presenza di virus come l'epatite, elastografia a risonanza magnetica per valutare la rigidità del tessuto epatico o infine una biopsia del tessuto epatico.

Quali sono le cause del fegato ingrossato?

Le cause che possono portare a un ingrossamento del fegato sono molteplici e di diversa gravità, tra cui:

Inoltre, esistono delle malattie in grado di causare l’ingrossamento del fegato che hanno origine in altri organi o strutture interni:

Si può prevenire?

Il metodo per prevenire l'ingrossamento del fegato è prevenire le malattie del fegato e i suoi principali fattori di rischio. Pertanto, i passi da compiere sono:

  • Evitare il consumo eccessivo di alcol;
  • Seguire una dieta sana ricca di frutta, verdura e cereali;
  • Evitare grandi dosi di farmaci e integratori vitaminici;
  • Evitare l'esposizione a sostanze tossiche e chimiche;
  • Mantenere un peso sano;
  • Evitare il consumo di alcune erbe medicinali come il vischio, la consolida maggiore o l’efedra.

Trattamenti per il fegato ingrossato

Il trattamento per il fegato ingrossato varierà a seconda della malattia che lo provoca e, in molti casi, prevedrà il cambiamento nelle abitudini del paziente e nella limitazione del consumo di alcol.

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista delle malattie del fegato è l’esperto in Gastroenterologia o in Malattie Infettive. A causa della molteplicità delle cause di questa condizione, è probabile che a causa della patologia scatenante, il paziente venga indirizzato a un altro specialista.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies