Tiroidite

Specializzazione di Endocrinologia e Malattie Del Metabolismo

Che cos’è la tiroidite?

Il termine tiroidite si riferisce a un’infezione della ghiandola tiroidea ed è un termine generico: esistono vari tipi di tiroidite, che causano l’infiammazione in vari modi, e il trattamento dipende dal tipo di tiroidite che colpisce il paziente. La ghiandola tiroidea produce ormoni che aiutano a regolare il metabolismo e la crescita del corpo. I tipi di tiroidite sono: tiroidite di Hashimoto, tiroidite di De Quervain, tiroidite post-partum, tiroidite indotta da farmaci, tiroidite indotta da radiazioni, tiroidite infettiva e tiroidite silente (o indolore).

Sintomi della tiroidite

I sintomi variano a seconda del tipo di tiroidite contratta. La tiroidite di De Quervain, per esempio, può causare febbre e dolore alla mascella, al collo e all’orecchio. La ghiandola tiroidea può, inoltre, rilasciare quantità di ormone tiroideo in eccesso, causando i sintomi dell’ipertiroidismo, quali ansia, palpitazioni cardiache e incapacità di dormire (insonnia).

I sintomi associati ad una ghiandola tiroidea iperattiva (ipertiroidismo) si manifestano anche nella tiroidite post-partum, che colpisce un numero molto ristretto di donne poco dopo il parto. Gli stessi sintomi sono osservabili nella tiroidite silente, in quella indotta da farmaci, nella tiroidite indotta da radiazioni e nella tiroidite acuta. Allo stesso modo, questi tipi di tiroidite possono manifestare i sintomi associati ad una ghiandola tiroidea iperattiva.

Tra i sintomi prodotti da una ghiandola tiroidea iperattiva vi sono:

  • Ansia
  • Sbalzi di umore
  • Difficoltà a dormire
  • Sensazione di debolezza o debolezza muscolare
  • Mancanza di desiderio sessuale
  • Nervosismo
  • Irritabilità
  • Iperattività
  • Affaticamento
  • Diarrea
  • Un maggiore bisogno di urinare

Tra i sintomi prodotti da una ghiandola tiroidea ipoattiva (ipotiroidismo) vi sono:

  • Aumento di peso
  • Costipazione
  • Crampi muscolari
  • Cute secca
  • Capelli e unghie che si rompono facilmente o che sembrano fragili
  • Perdita del desiderio sessuale
  • Periodi mestruali irregolari
  • Periodi mestruali pesanti
  • Depressione
  • Sensibilità al freddo

Diagnosi per la tiroidite

Il medico prescriverà:

  • Analisi del sangue;
  • Ecografia della tiroide;
  • Radiologia della tiroide.

Inoltre raccoglierà la storia medica e familiare del paziente ed effettuerà una visita obiettiva.

Quali sono le cause della tiroidite?

Dato che si presenta sotto molte forme, la tiroidite può essere causata in diversi modi. La tiroidite di Hashimoto è causata dal sistema immunitario che attacca la tiroide. La tiroidite di De Quervain è causata da un’infezione virale come l’influenza. La tiroidite può inoltre comparire in donne che hanno partorito di recente, sebbene ciò sia più comune nelle pazienti affette da diabete di tipo 1. Anche alcuni farmaci ed alcuni tipi di radiazione (per es. da radioterapia) possono interessare la tiroide, dando origine a tiroidite. Infine, la tiroidite infettiva (detta anche tiroidite acuta) può essere causata da un’infezione.

Si può prevenire?

Non è possibile prevenire la maggior parte dei tipi di tiroidite; tuttavia, le misure adottate a livello di stile di vita e la cura del proprio corpo possono rivelarsi di aiuto in caso di infezione. Si consiglia di fare esercizio fisico regolare, di bere con moderazione e, se si fuma, è raccomandato smettere.

Trattamenti per la tiroidite

Il trattamento dipende dal tipo di tiroidite che colpisce il paziente. La tiroidite di Hashimoto è una condizione autoimmune e può richiedere mesi o anni anche solo per essere scoperta. Nella tiroidite di Hashimoto il trattamento mira ad alleviare i sintomi, in quanto si tratta di una condizione incurabile.

Altri tipi di tiroidite possono essere trattati con farmaci nel tentativo di ripristinare la normale funzionalità della tiroide. Il dolore può essere alleviato con antidolorifici da banco.

La tiroidite, in alcuni casi, può indurre a un calo dei livelli dell’ormone tiroideo, una situazione che potrebbe rendere necessaria la terapia ormonale sostitutiva; quest’ultimo trattamento, spesso, deve essere adottato a tempo indeterminato. In caso sia infettiva, la tiroidite può essere trattata con antibiotici e, nei bambini, di solito è necessario un intervento chirurgico per rimuovere la porzione anormale della tiroide.

A quale specialista rivolgersi?

Sarà necessario rivolgersi inizialmente al proprio medico di base, che se necessario indirizzerà il paziente verso uno specialista in endocrinologia.

Video collegati a Tiroidite


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies