Obesità patologica

Che cos’è l’obesità patologica?

L'obesità patologica o di classe III consiste in una malattia cronica che appare nel momento in cui vi è un eccesso di tessuto adiposo, vuol dire grasso, nel corpo. È la malattia metabolica cronica più diffusa nei paesi sviluppati ed è associata a un gran numero di malattie come l'ipertensione ed il diabete.

Per la misurazione dell’obesità, viene utilizzato l'Indice di Massa corporea (IMC), che viene calcolato dividendo il peso (in chilogrammi) per altezza (metri quadrati). Una persona è considerata obesa quando il suo Indice di Massa corporea è compreso tra 25 e 29,9 o più di 45,5 kg al di sopra del peso suggerito dal medico.

Prognosi della malattia

L'obesità patologica è una malattia grave che è associata a un gran numero di comorbidità o malattie associate. Una persona obesa può sviluppare gravi problemi di salute, per esempio:

Sintomi dell’obesità patologica

Quando una persona aumenta di peso, inizia ad accumulare grasso progressivamente in diversi punti del corpo. Questo grasso è in grado di esercitare una certa pressione sui polmoni e causare una sensazione di difficoltà respiratoria e di soffocamento. Esistono anche problemi frequenti nelle ossa e nelle articolazioni, con problemi di artrosi alle gambe e dolore in alcune aree come la parte bassa della schiena. Le persone con obesità patologica hanno difficoltà al momento della sudorazione, poiché il fatto di compiere qualsiasi azione implica uno sforzo maggiore, motivo per cui si verifica una sudorazione eccessiva.

Diagnosi per l’obesità patologica

Per effettuare una diagnosi dell'obesità, lo specialista deve eseguire una serie di test o esami:

  • Preparare l’anamnesi del paziente;
  • Effettuare un esame fisico generale;
  • Calcolare l’Indice di Massa corporale;
  • Misurare la circonferenza della vita;
  • Esame del sangue;
  • Controllare altri problemi di salute.

Quali sono le cause dell’obesità patologica?

Il consumo di prodotti ad alto valore calorico, associati a uno stile di vita sedentario e poco sano è di solito la principale causa dell’aumento di peso della persona. Peraltro, ci sono numerosi ragioni per cui la persona potrebbe soffrire questa malattia, per esempio, fattore genetici, ambientali, psicologici e disturbi della tiroide.

Inoltre, esistono una serie di fattori di rischio che possono favorire l’obesità:

  • La persona non è molto attiva e non brucia calorie;
  • Alcune malattie come l'artrite riducono il livello di attività fisica e causano un aumento di peso;
  • Età: invecchiando aumenta il rischio di obesità;
  • Farmaci: ci sono alcuni farmaci che possono causare un aumento di peso, come antidepressivi, anticonvulsivi, farmaci per il diabete, steroidi;
  • Gravidanza;
  • Smettere di fumare;
  • Insonnia.

Si può prevenire?

Le persone possono provare a prendere provvedimenti per evitare di ingrassare eccessivamente e quindi evitare comorbilità associate. Per prevenzione, bisognerebbe avere uno stile di vita sano, esercitando e monitorando ciò che si mangia quotidianamente:

  • Svolgere esercizio fisico regolare;  
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata;
  • Identificare ed evitare situazioni fuori controllo;
  • Controllare il proprio peso;
  • Essere costante.

Trattamenti per l’obesità patologica

Per perdere peso, esistono diete specifiche combinate con l'esercizio fisico che possono aiutare a ridurre una parte importante del peso in eccesso. Nei casi in cui né la dieta né l'esercizio fisico risultano efficaci, viene presa in considerazione l'opzione di eseguire un intervento chirurgico, la cosiddetta chirurgia dell’obesità. Questa viene eseguita mediante tecniche meno invasive come la laparoscopia, palloncino gastrico e gastrectomia. Per un approccio chirurgico più complesso esistono, da un lato un intervento chirurgico restrittivo, come il bendaggio gastrico o tubulizzazione gastrica, creando un piccolo stomaco. D'altra parte, un intervento chirurgico malassorbitivo, il bypass gastrico.

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista responsabile del trattamento dell'obesità patologica è il chirurgo generale, che si occupa dell'intervento chirurgico. Peraltro, l'obesità patologica può essere trattata anche da specialisti in Endocrinologia o Nutrizione, importante nel determinare le diete e le metodologie per la perdita di peso.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies