Malattie reumatiche

Che cosa sono le malattie reumatiche?

Le malattie reumatiche sono l'insieme di diverse malattie di origine non traumatica, che colpiscono principalmente il sistema muscolo-scheletrico: articolazioni, ossa, muscoli, tendini e legamenti. Tuttavia, possono anche influenzare altri organi o sistemi, come il cuore, i polmoni, gli occhi, la pelle o i vasi sanguigni. Sebbene si conoscono più di 200 malattie reumatiche, si possono classificare in:

Sintomi delle malattie reumatiche

I sintomi variano a seconda della persona e della patologia. Tuttavia, i sintomi più comuni sono:

  • dolore che spesso diventa cronico;
  • gonfiore, arrossamento e calore nelle articolazioni, specialmente nel caso di artrite reumatoide;
  • rigidità mattutina delle articolazioni;
  • stanchezza, affaticamento, sensazione di debolezza e mancanza di vitalità;
  • alterazione del sonno;
  • malessere generale;
  • febbre;
  • contratture muscolari;
  • formicolio e bruciore vicino al giunto;
  • perdita di funzione di uno o più giunti;
  • mobilità limitata.

Inoltre, alcune malattie reumatiche possono causare altri sintomi in vari organi o sistemi, come la pelle (macchie o ferite), i reni (sangue nelle urine), gli occhi (perdita della vista), i polmoni o il cuore (dolore al petto o affanno).

Quali sono le cause delle malattie reumatiche?

Possono essere una serie di fattori a causare le malattie reumatiche. Solitamente queste rispondono a determinate cause:

Prognosi della malattia

La prognosi delle malattie reumatiche, che sono molto diffuse, può variare molto in base alla patologia concreta. In ogni caso, la prognosi normalmente migliora nella maggior parte di esse se il paziente segue in modo costante il percorso riabilitativo. Ciò vale sia per i reumatismi più gravi che per quelli più lievi, che se non trattati possono diventare cronici e finire per limitare la vita del paziente.

Diagnosi per le malattie reumatiche

Per diagnosticare queste malattie si procede con un colloquio con il paziente e un esame obiettivo dettagliato. Inoltre, si valuteranno le caratteristiche del dolore e le articolazioni colpite. Anche un’analisi del sangue può risultare utile per il medico, oltre ad altri esami come radiografie, ecografie o risonanze magnetiche, che possono servire per confermare la diagnosi.

Si possono prevenire?

Anche se attualmente le malattie reumatiche non possono essere prevenute, è possibile evitare alcuni dei problemi ad esse associati. Pertanto, si raccomanda di proteggere le articolazioni da eccessivo stress e movimenti ripetitivi. È anche importante controllare il peso corporeo acquisendo abitudini di vita sane (dieta mediterranea equilibrata edesercizio fisico moderato). D'altra parte, è molto importante una diagnosi precoce, in quanto si può intervenire per impedire il peggioramento dei sintomi, oltre che lavorare per attenuarli.

Trattamenti per le malattie reumatiche

Il trattamento delle malattie reumatiche comprende riposo e relax, esercizio moderato, dieta adeguata, terapie idriche, terapia di mobilitazione lieve, terapie con freddo e del caldo, farmaci, strumenti speciali per rendere la giornata del paziente più agevole (dispositivi per aiutare ad aprire le lattine, i barattoli, chiusure lampo), tutori o dispositivi ortopedici e chirurgie per ripristinare la funzione di una determinata articolazione o per alleviare il dolore. I medicinali indicati sono di vario genere, sempre mirati a ridurre i sintomi dal momento che attualmente non esistono cure definitive. Pertanto, si consigliano:

  • Analgesici locali o antidolorifici;
  • Anti-infiammatori non steroidei per alleviare il dolore;
  • Farmaci anti-reumatici modificanti la malattia: fanno in modo che il sistema immunitario calmi o cessi l'attacco alle articolazioni;
  • Modificatori della risposta biologica;
  • Corticosteroidi;
  • Sostituti dell'acido ialuronico.

A quale specialista rivolgersi?

Le malattie reumatiche devono essere trattate da uno specialista in Reumatologia, che grazie alla sua esperienza e formazione è la persona più preparata per occuparsi di qualsiasi malattia legata all’apparato locomotore.

12-07-2023
Top Doctors

Malattie reumatiche

Dott.ssa Arianna Consensi - Reumatologia

Creato il: 05-02-2013

Editato il: 12-07-2023

Editor: Antonietta Rizzotti

Che cosa sono le malattie reumatiche?

Le malattie reumatiche sono l'insieme di diverse malattie di origine non traumatica, che colpiscono principalmente il sistema muscolo-scheletrico: articolazioni, ossa, muscoli, tendini e legamenti. Tuttavia, possono anche influenzare altri organi o sistemi, come il cuore, i polmoni, gli occhi, la pelle o i vasi sanguigni. Sebbene si conoscono più di 200 malattie reumatiche, si possono classificare in:

Sintomi delle malattie reumatiche

I sintomi variano a seconda della persona e della patologia. Tuttavia, i sintomi più comuni sono:

  • dolore che spesso diventa cronico;
  • gonfiore, arrossamento e calore nelle articolazioni, specialmente nel caso di artrite reumatoide;
  • rigidità mattutina delle articolazioni;
  • stanchezza, affaticamento, sensazione di debolezza e mancanza di vitalità;
  • alterazione del sonno;
  • malessere generale;
  • febbre;
  • contratture muscolari;
  • formicolio e bruciore vicino al giunto;
  • perdita di funzione di uno o più giunti;
  • mobilità limitata.

Inoltre, alcune malattie reumatiche possono causare altri sintomi in vari organi o sistemi, come la pelle (macchie o ferite), i reni (sangue nelle urine), gli occhi (perdita della vista), i polmoni o il cuore (dolore al petto o affanno).

Quali sono le cause delle malattie reumatiche?

Possono essere una serie di fattori a causare le malattie reumatiche. Solitamente queste rispondono a determinate cause:

Prognosi della malattia

La prognosi delle malattie reumatiche, che sono molto diffuse, può variare molto in base alla patologia concreta. In ogni caso, la prognosi normalmente migliora nella maggior parte di esse se il paziente segue in modo costante il percorso riabilitativo. Ciò vale sia per i reumatismi più gravi che per quelli più lievi, che se non trattati possono diventare cronici e finire per limitare la vita del paziente.

Diagnosi per le malattie reumatiche

Per diagnosticare queste malattie si procede con un colloquio con il paziente e un esame obiettivo dettagliato. Inoltre, si valuteranno le caratteristiche del dolore e le articolazioni colpite. Anche un’analisi del sangue può risultare utile per il medico, oltre ad altri esami come radiografie, ecografie o risonanze magnetiche, che possono servire per confermare la diagnosi.

Si possono prevenire?

Anche se attualmente le malattie reumatiche non possono essere prevenute, è possibile evitare alcuni dei problemi ad esse associati. Pertanto, si raccomanda di proteggere le articolazioni da eccessivo stress e movimenti ripetitivi. È anche importante controllare il peso corporeo acquisendo abitudini di vita sane (dieta mediterranea equilibrata edesercizio fisico moderato). D'altra parte, è molto importante una diagnosi precoce, in quanto si può intervenire per impedire il peggioramento dei sintomi, oltre che lavorare per attenuarli.

Trattamenti per le malattie reumatiche

Il trattamento delle malattie reumatiche comprende riposo e relax, esercizio moderato, dieta adeguata, terapie idriche, terapia di mobilitazione lieve, terapie con freddo e del caldo, farmaci, strumenti speciali per rendere la giornata del paziente più agevole (dispositivi per aiutare ad aprire le lattine, i barattoli, chiusure lampo), tutori o dispositivi ortopedici e chirurgie per ripristinare la funzione di una determinata articolazione o per alleviare il dolore. I medicinali indicati sono di vario genere, sempre mirati a ridurre i sintomi dal momento che attualmente non esistono cure definitive. Pertanto, si consigliano:

  • Analgesici locali o antidolorifici;
  • Anti-infiammatori non steroidei per alleviare il dolore;
  • Farmaci anti-reumatici modificanti la malattia: fanno in modo che il sistema immunitario calmi o cessi l'attacco alle articolazioni;
  • Modificatori della risposta biologica;
  • Corticosteroidi;
  • Sostituti dell'acido ialuronico.

A quale specialista rivolgersi?

Le malattie reumatiche devono essere trattate da uno specialista in Reumatologia, che grazie alla sua esperienza e formazione è la persona più preparata per occuparsi di qualsiasi malattia legata all’apparato locomotore.

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.